Metodo efficace per sbiancare gli infissi e farli tornare lucidi e nuovi!

come sbiancare gli infissi e infissi

Metodo efficace su come sbiancare gli infissi e farli tornare lucidi e nuovi!

Porte e finestre, sono elementi importanti della casa, non solo per la loro funzione ma anche a livello estetico. Colori e materiali diversi cambiano completamente l’aspetto di uno stesso ambiente. Il punto è, però, mantenerli belli nel tempo. Quando parliamo di infissi bianchi diventa un po’ più difficile, perché tendono ad ingiallirsi.

come sbiancare gli infissi e infissi

Sbiancare gli infissi e farli tornare lucidi e nuovi

Niente paura, in poche mosse riusciremo a farli tornare bianco latte.

Operazione preliminare

La primissima cosa da fare, prima di passare alla pulizia vera e propria degli infissi bianchi, è eliminare completamente la polvere. Il motivo non è semplicemente per rendere più semplice la pulizia ma, soprattutto, perché passando direttamente un panno umido, rischiamo di trascinare la polvere e macchiare ulteriormente l’infisso. Poi diventa davvero un problema eliminare le striature che si creano. Per la parte interna delle nostre porte e finestre, potrebbe bastare semplicemente un panno di cotone o uno catturapolvere. Per quanto riguarda l’esterno, invece, è meglio usare direttamente l’aspirapolvere, in modo da eliminare in una sola passata anche eventuali ragnatele o pezzetti di fango che possono essersi depositati. Ricordiamoci di passare accuratamente anche le parti non visibili, altrimenti quando andremo a pulire sporcheranno tutto il resto.

Individuiamo il materiale di cui sono fatti i nostri infissi

Sapere esattamente di quale materiale sono fatti gli infissi è importante per decidere quale prodotto scegliere per la loro pulizia. Potrebbe sembrare un eccesso di zelo, specificarlo, ma, quando si parla di porte e finestre bianche, non è sempre così scontato. Le moderne tecniche di pittura creano giochi di colore così particolari da far apparire simile al legno materiali completamente diversi o, viceversa, rendere il legno a tal punto omogeneo da farlo confonderlo con alluminio o PVC.

Sbiancare gli infissi: bianchi in legno

Il legno è tra tutti i materiali che possiamo trovare quello indubbiamente più delicato.

La cosa migliore sarebbe quella di pulire gli infissi prima che ingialliscano. In questo caso sarà sufficiente usare il sapone di Marsiglia. Sciogliamone una manciata di scaglie in due litri di acqua tiepida. Passiamo delicatamente con un panno in microfibra. Se vediamo che lo straccio si sporca molto cambiamolo e facciamolo anche con l’acqua. Alla fine sciacquiamo tutto accuratamente e asciughiamo.

LEGGI ANCHE:  Come rendere originale il giardino: ispirazioni da non perdere!

Per infissi molto ingialliti, ci viene in aiuto l’aceto. Sciogliamone due bicchieri in due litri d’acqua, poi usiamo la miscela per passare tutta la superficie. Lasciamola agire qualche minuto prima di sciacquarla. Possiamo ripetere l’operazione più volte, se non dovessero tornare bianchi alla prima passata, oppure aggiungere un cucchiaio di bicarbonato alla soluzione.

Per infissi bianchi in alluminio

Gli infissi in alluminio, sono i più semplici da trattare, perché sono quelli che temono meno gli agenti atmosferici e assorbono meno lo sporco. Di conseguenza farli tornare splendenti sarà semplicissimo. Non dovremo fare altro che creare una pastella piuttosto liquida di acqua e bicarbonato. Applichiamola con una spugna sopra alla superficie da trattare e lasciamola in posa una mezz’ora. Cerchiamo di non grattare troppo, i granelli del bicarbonato potrebbero graffiare l’alluminio dando origine a fastidiosi segni.

Trascorso il tempo sciacquiamo accuratamente.

In alternativa, soprattutto per gli infissi esposti al grasso, come quelli collocati in cucina, possiamo creare una miscela con un litro d’acqua calda, un misurino di detersivo per i piatti e mezzo bicchiere d’aceto. Ancora una volta passiamo e sciacquiamo.

Infissi in PVC

Gli infissi di PVC bianco, sono forse i più problematici, perché tendono ad ingiallire in maniera vistosa, a causa dei raggi solari.

Puliamoli con una mistura composta da mezzo litro d’acqua, 2 cucchiai d’aceto bianco e 2 cucchiai di bicarbonato. Passiamo più volte la superficie, fino a quando il PVC non ternerà a splendere.

Ora tutte le nostre porte e finestre saranno sempre di un bianco abbagliante!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...