Redazione Contatti Impostazioni Privacy

I mille usi alternativi dell’aceto

Pubblicità

I mille impieghi dell’aceto

Un impiego fantastico dell’aceto è usarlo per combattere la muffa sui mobili antichi, vi basterà lavare la superficie da trattare con  un panno inumidito in una soluzione composta così:

4 litri di acqua

Pubblicità

1 tazza di aceto

1 tazza di ammoniaca

un ¼ di tazza di bicarbonato di sodio;

una volta lavato, lasciate asciugare il mobile con le porte aperte.

Per combattere il cattivo odore invece vi basterà inzuppare una fetta di pane bianco in aceto bianco e lasciare per una nottata il tutto all’interno del mobile.

Il vostro tappeto si è macchiato e non sapete come fare?

Pubblicità

Per una macchia leggera vi basterà strofinare uno straccio umido da una miscela così composta:

2 cucchiai di sale

mezza tazza di aceto bianco

MODO D’USO

Sciogliete il sale nella tazza di aceto e strofinate.

 

Mentre  per le macchie più ostinate  è meglio usare due bottiglie spray nelle quali preparerete queste due soluzioni:

1lt di acqua

200ml  di aceto

Nell’altra invece preparerete

1lt di acqua

Pubblicità

200ml di ammoniaca

MODO D’USO

Spruzzerete la prima soluzione e l’asciugherete con un panno pulito  dopo qualche minuto e spruzzerete la seconda a base di ammoniaca finché la macchia non sarà sparita.

Per “educare” i vostri animali domestici, vi basterà passare un panno imbevuto di aceto in tutti quei posti dove non volete che loro soggiornino: divani, poltrone o nella stanza dei vostri bambini, l’aceto non è sopportato dai nostri piccoli amici. Un altro utilizzo efficace è quello per tenere lontani ospiti indesiderati come mosche, zanzare, formiche e moscerini.

Per mantenere i fiori freschi più a lungo Vi basterà aggiungere 2 cucchiai di aceto e 1 cucchiaino di zucchero nell’acqua del vaso che li contiene.

Per evitare che tra le fughe dei mattoni dei vialetti cresca l’erba ecco un ottimo diserbante naturale vi basterà sciogliere in un secchio colmo di 5 litri d’acqua– anche calda – 1 kg di sale. Mescolare bene e poi aggiungere l’aceto, amalgamando il tutto. Arrivati a questo punto, avrete il vostro diserbante. Efficace perché l’aceto ha un forte potere di uccidere le erbacce ed è economico e naturale. Dopo una settimana dovreste vedere già i primi risultati: amaranto, cirso, equiseto, ossia le erbacce più comuni, dovrebbero mano a mano sparire. Qualcuno suggerisce di comporre il diserbante solo con acqua e sale ma non è garantito il successo come con l’aggiunta di aceto.

In Lavatrice

Pubblicità

Versate 100ml di aceto nella lavatrice a posto del vostro ammorbidente non solo risparmierete ma vedrete che risultati. Per togliere il cattivo odore dai vostri capi lavati a mano, basterà che aggiungiate qualche goccia di aceto prima dell’ultimo risciacquo.

Utilissimo per pulire anche la lavatrice, infatti inserendo all’interno del cestello 250ml di aceto e facendo fare un lavaggio a vuoto sarà pulita e disinfettata a fondo.

Liberare le vostre tubature dagli ingorghi:

utilizzare pari quantità di bicarbonato e aceto, mescolare e fare scendere giù per lo scarico

Rimuove la colla residua delle etichette

inumidite la parte da trattare con poco aceto

Migliora l’adesione della pittura alle pareti

applicate sul muro prima di tinteggiare

 

 

 

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche...