Millefoglie al pistacchio: ricicliamo il pandoro creando un dessert

millefoglie pandoro e pistacchio AdobeStock 19008724

Ogni anno a Natale è sempre la stessa storia, ci ripromettiamo di non comprare panettoni e pandoro, chiediamo agli altri componenti della famiglia di fare altrettanto.

millefoglie pandoro e pistacchio AdobeStock 19008724

Diciamo ad amici e parenti che non portino nulla se vengono a trovarci ma, passato il Natale, ci troviamo la dispensa colma di qualunque varietà esistente di dolce Natalizi. Sembra che si materializzino dal nulla.

I primi giorni, fa anche piacere fare colazione con qualcosa che non siano i soliti biscotti ma dopo un po’ non ne possiamo più.

Ogni anno ci inventiamo qualcosa per riciclare il pandoro e il panettone ma il tempo passa e le ricette cominciano a ripetersi.

Quest’anno il riciclo dell’avanzo natalizio, sarà completamente diverso dal solito, facciamo la millefoglie di pandoro e pistacchi!!!

Veloce e senza nessuna cottura, si conserva per giorni in frigo e noi, diabolicamente, la offriremo proprio a quegli amici che ci hanno riempito la casa di pandoro!!!!

Ingredienti per la millefoglie di pandoro e pistacchi

  • 300 ml di panna da montare,
  • 100 grammi di pasta di pistacchi,
  • 25 ml di acqua e 25 ml di rum,
  • 200 grammi di mascarpone,
  • 300 grammi di pandoro a fette,
  • 2 cucchiai di zucchero a velo,
  • 50 grammi di granella di pistacchio per guarnire.

Questo dolce nasce con il pandoro, che ha un sapore più neutro ed è più facile da affettare in fette sottili, ma nulla ci vieta di usare il panettone, perché il pistacchio ha un gusto piuttosto deciso e non verrà nascosto da un a base più ricca.

Preparazione della mille foglie

Affettiamo il pandoro a fette sottili, se riusciamo stiamo sotto il centimetro con lo spessore, tagliamo nel verso corto. Otterremo delle stelle, possiamo usarle in fetta singola, mantenendo così l’effetto a stella, oppure posizionandole molto vicine all’interno di una pirofile, compattandole per avere uno strato rettangolare.

LEGGI ANCHE:  Ecco come eliminare il cattivo odore del cavolfiore durante la cottura

In un recipiente lavoriamo il mascarpone con lo zucchero, fino a che non si ammorbidisce per bene.

Aggiungiamo la panna e con le fruste elettriche montiamo tutto.

Mettiamo a scaldare a bagnomaria la crema di pistacchio, quando sarà morbida usiamola immediatamente.

Bagniamo le fette di pandoro con il mix di rum e acqua, spalmiamo uno strato di crema al pistacchio e, di seguito, uno di crema al mascarpone, continuiamo fino alla fine degli ingredienti.

Mettiamo in frigo un paio d’ore e prima di servire guarnire con la granella di pistacchio.

Se ne avanza si conserva in frigo per un paio di giorni, in freezer anche una settimana.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...