Mousse al cioccolato light: senza latte, senza uova, perfetta!

mousse veg al cioccolato senza AdobeStock 182253968 1

Mousse al cioccolato light: senza latte, senza uova, perfetta!

Questa mousse al cioccolato veg metterà tutti d’accordo sulla tavola: intolleranti al glutine, al lattosio e vegani potranno liberamente servirsi di questo meraviglioso dessert che risulterà digeribile e gradito anche al palato più diffidente.

Si realizza proprio con l’acquafaba, quel liquido in cui sono immersi i ceci in scatola, un ottimo sostituto degli albumi. Vi sorprenderete del risultato. Il procedimento per montarlo a neve è identico a quello tradizionale con il bianco d’uovo, proprio perché la loro composizione è simile (albume = 88% acqua e 10,6% proteine ​​animali e succo di ceci = 90% acqua e 10% proteine ​​vegetali). Il gusto è quasi identico perché l’acqua faba ha un sapore neutro.

Si ottiene dai ceci già cotti in vasetto o lattina, oppure dai ceci secchi. Metteteli in ammollo per una notte intera in acqua fredda, cuoceteli nel doppio del loro volume d’acqua. Quando diventano morbidi, scolateli e conservate il liquido. Lasciatelo raffreddare completamente e imbottigliatelo per servirvene all’occorrenza.

Solo 3 ingredienti, pochissimo zucchero, un basso contenuto di grassi, soprattutto se ricorrete al cioccolato fondente, e il gioco è fatto!

Curiose di scoprire come procedere? Iniziamo!

mousse veg al cioccolato senza AdobeStock 182253968 1

Mousse al cioccolato light: senza latte, senza uova, perfetta!

Ingredienti:

  • acquafaba, 200 ml
  • zucchero, 10 g per addensare
  • cioccolato, 200 g

Le dosi riportate sono perfette per 6 monoporzioni.

Sciogliete il cioccolato a bagnomaria o nel microonde, quindi lasciatelo intiepidire a temperatura ambiente.

Nell’attesa, lavorate l’acquafaba con le fruste elettriche fino a renderla densa e spumosa, aggiungete lo zucchero e proseguite a lavorare fino a gonfiare il composto ulteriormente. Deve risultare denso, compatto e lucido.

A questo punto, incorporate delicatamente il cioccolato. Fatelo con un spatola, compiendo movimenti dal basso verso l’alto con massima cautela.

LEGGI ANCHE:  Biscotti della nonna: una ricetta semplicissima dal sapore antico!

Versate nelle coppette e riponetele in frigorifero per almeno 4 ore.

Servitele ben fredde.

Provate ad offrire questo dessert agli amici di sempre, abituati magari a gustare la versione classica: non noteranno la differenza e vi sommergeranno di complimenti.

Buon appetito.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...