Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Muore al centro commerciale e la gente si accalca per fare foto con telefonino

cretini col telefonino
Pubblicità

Muore al centro commerciale e la gente si accalca per fare foto con telefonino.

C’è una bella canzone del compianto Prince intitolata “Sign o’ the times” (segno dei tempi): diremmo che il “mood” di quel motivo si attaglia bene a quel che è successo in un grande centro commerciale di Roma Sud, zona Eur.

Pubblicità

Fonte immagine: il Messagero

In estrema sintesi: un uomo muore per un improvviso malore e una massa di cretini armati di telefonino si accalca per “immortalare” la disgrazia con la inevitabile fotocamera incorporata da un fantastilione di pixel.

Muore al centro commerciale e la gente si accalca per fare foto con telefonino

Sembra una barzelletta, ma purtroppo è successo per davvero. Siamo circondati da gente che si crede “moderna” perché sa maneggiare uno smartphone o un tablet (quelli moderni davvero li progettano, i telefonini…), ma poi manca totalmente dell’abc della più basilare decenza umana.

Nei mesi più bui della pandemia ci hanno detto e ripetuto che da questa prova saremmo usciti migliori. Episodi come questo sembrano una plateale smentita a quelle previsioni (forse) troppo ottimistiche.

Il fatto è avvenuto al centro commerciale Euroma 2. Lo sfortunato cliente è un uomo di 73 anni stroncato da un improvviso malore. Con supremo sprezzo del cattivo gusto i gentiluomini (e gentildonne, probabilmente) di cui sopra tanto hanno fatto che hanno pure impedito ai soccorritori di fare il loro lavoro, almeno questo ha dichiarato al Messaggero il direttore del megastore.

Va detto che a un certo punto il reparto dove è avvenuto il decesso è stato chiuso proprio per dare la possibilità ai sanitari di intervenire, anche se ormai la calca si era già formata. I tentativi di salvarlo di medici e paramedici sono stati purtroppo inutili.

Pubblicità

Dato che i curiosi telefonino-muniti continuavano ad avvicinarsi alla zona in cui si stava cercando di salvare la vita del 73enne, a un certo momento al direttore dell’Euroma 2 non è rimasto che chiudere l’intero centro commerciale.

Segni dei tempi, proprio.


Potrebbe interessarti anche...