Nastrine senza zucchero fatte in casa: leggere e gustose!

nastrine fatte in casa AdobeStock 18991696

Nastrine senza zucchero fatte in casa: leggere e gustose!

Oggi vi vogliamo proporre una ricetta per preparare in casa le mitiche nastrine. Il procedimento è semplice e il risultato strabiliante. Con pochi semplici passi riuscirete a creare qualcosa di unico ed inimitabile. Di seguito troverete l’elenco degli ingredienti e il procedimento da seguire per sfornare questa meraviglia di pasticceria. Vediamo tutti i dettagli.

Nastrine senza zucchero fatte in casa: leggere e gustose!

Nastrine senza zucchero fatte in casa: leggere e gustose!

Ingredienti

  • 500 g farina per dolci
  • 170 g latte
  • 13 g lievito di birra fresco
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo
  • 70 g di stevia
  • 40 g burro chiarificato
  • scorza di 1 arancia bio
  • mezza fialetta di aroma vaniglia
  • un pizzico di sale

Per la sfogliatura:

  • 30 g burro chiarificato
  • dolcificante

Nastrine senza zucchero: procedimento

Iniziate a preparare il tutto prendendo una ciotola e versando all’interno 100 ml dei 170 previsti di latte, fatelo intiepidire e sciogliete il lievito di birra. Prendete poi un’altra ciotola e metteteci la farina e il lievito che avete appena sciolto. Iniziate a lavorare amalgamando il tutto per bene.

Aggiungete poi il dolcificante, il tuorlo, l’uovo, gli aromi e il burro chiarificato e continuate ad amalgamare fino ad arrivare ad ottenere un composto omogeneo. Prosegui aggiungendo il latte poco alla volta, unendo il fine anche il sale. Lavorate tutto per bene per rendere l’impasto al meglio e senza grumi.

Una volta formato un panetto liscio e compatto, mettetelo in una ciotola e ricopritela con della carta pellicola per permettere la lievitazione (sarà di circa 2 ore e mezzo). E’ consigliabile mettere la ciotola a riposare nel forno spento con la luce accesa.

Passato il tempo, prendete l’impasto e stendetelo formando un rettangolo con l’aiuto di un mattarello, poi spalmate su 2/3 della superficie il burro chiarificato e una spolveratina di dolcificante, dopodiché ripiegate prima la parte senza niente e poi ripiegate l’altro appoggiandolo al primo, formando così una specie di portafoglio, chiudendo i bordi con le mani. Poi avvolgete tutto nella carta pellicola e riponete nel frigo per 30 minuti.

LEGGI ANCHE:  Il primo di pasta sontuoso: paccheri con asparagi, pancetta e pomodorini

Superata la mezz’ora di attesa, stendete nuovamente l’impasto dal lato più corto e ripiegate nuovamente il tutto non aggiungendo il burro. Avvolgete ancora nella carta pellicola e rimettete nel frigorifero per un’altra mezz’ora. Ora preparate le nastrine. Spolverate di farina il piano di lavoro e ponete sopra l’impasto tolto dal frigo. Non dovete lavorarlo, ma schiacciarlo un pochino con il mattarello, vedrete che lo spessore si avvicinerà ai 3 cm.

Ora prendete un coltello e rifilate i bordi e poi procedi con il tagliare l’impasto in fettine di circa 1 cm. Date poi ad ognuna la forma a treccia o intrecciata, tipiche di questo dolce. Prendete poi una teglia da forno e rivestitela di carta da forno: adagiate sopra le nastrine. Prima di infornare lasciate ancora riposare per un’ora.

Infornate poi il tutto a 170° C, spargendo un po’ di dolcificante sulla superficie, per circa 20 minuti, controllando che le nastrine non si brucino. Terminata la cottura, mettete ancora del dolcificante e lasciate raffreddare. Ora potete gustarle, buon appetito!

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...