NON mischiate MAI aceto e candeggina! Rischiereste di…

Non mischiate MAI aceto e candeggina! Potreste incappare in danni davvero spiacevoli!

Nonostante la necessità dovuta all’emergenza sanitaria, di igienizzare a fondo ogni superficie ricorrendo il più possibile ai prodotti naturali, alcuni rimedi, se uniti nelle pulizie domestiche, si rivelano più nocivi che efficaci.

Curiose? Iniziamo!

Non mischiate mai

NON mischiate MAI aceto e candeggina.

Nell’intento di sanificare casa, ormai si ricorre a sistemi davvero singolari pur di assicurarsi una pulizia profonda nel rispetto dell’ambiente. Nascono così i tentativi di cercare il più possibile l’impiego di sostanze naturali, prive di additivi chimici potenzialmente dannosi: ecco perché aceto e candeggina sono il pole position nelle scelte casalinghe. 

Entrambi hanno notevoli capacità pulenti e disinfettanti ,sgrassanti e antimicotiche; quindi rappresentano un valido aiuto in casa. MA ATTENZIONE: NON MISCELATELI MAI! 

Gli scienziati spiegano, infatti, che un miscuglio di tal fatta può nuocere alla salute. I due ingredienti, se uniti, sviluppano vapori tossici da cloramina T e cloro. Respirare questi gas causerebbe disagi respiratori e allergie pesanti, con ripercussioni su bronchi, interessando in particolar modo gli alveoli. Le persone più sensibili, inoltre, rischierebbero addirittura ustioni chimiche agli occhi e ai polmoni.

USATELI, QUINDI, MA SEPARATAMENTE: così eviterete ogni pericolo! 

E seguite questi preziosi consigli: diluite sempre l’aceto, di qualsiasi tipo esso sia. Tenete come riferimento in percentuale, un 80% di aceto e il restante 20% di acqua. Una soluzione di questo tipo vi permetterà di eliminare batteri, funghi, muffa e sporcizia senza rovinare le superfici. E potete usarla davvero su qualsiasi materiale.

Cautela, invece, sull’uso della candeggina, che essendo più aggressiva, va evitata su legno e intonaco. Versatene un bicchiere circa in un secchio d’acqua e utilizzatela per disinfettare i pavimenti di gres, ceramica e resina. Vi assicurerete un’igiene profonda. Ma le sue proprietà sgrassanti sono ideali in cucina: provate a versarne un po’ in una bacinella d’acqua tiepida, lasciate in ammollo le stoviglie per 20 minuti circa e l’unto sarà solo un ricordo. Impiegatela anche imbevendo una spugnetta per pulire il piano di cottura… farete in un baleno!

LEGGI ANCHE:  5 sostituti del sale: come proteggere la salute senza rinunciare al gusto

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...