Non Sopporti Chi Mangia E Beve Rumorosamente? Sei Un Genio! E La Spiegazione È Scientifica.

Ti danno fastidio i rumori, lo scricchiolio e lo schiocco delle labbra quando gli altri mangiano?

Probabilmente detesti anche le persone che al cinema sgranocchiano pop-corn accanto a te.

E che dire poi di coloro che masticano rumorosamente i chewing-gum? Davvero fastidiosi!

Se non sopporti queste cose può darsi che derivi non solo dalla tua buona educazione.

Potresti essere maggiormente sensibile a certi rumori, una condizione diagnosticabile chiamata misofonia.

Ma niente paura! Non è nulla di grave. Anzi. 

La misofonia, letteralmente “odio per il suono “, è un disturbo che porta a non riuscire a tollerare alcuni rumori e soprattutto quelli legati alla masticazione.

Chi soffre di questo disturbo non prova un semplice fastidio, ma un vero e proprio malessere.

Gli scienziati della Northwestern University, hanno scoperto che le persone ipersensibili ai suoni, tendono ad essere più creative rispetto a quelle che non lo sono.

Proprio così! Se ti danno fastidio i rumori della masticazione, probabilmente sei una persona geniale!

La misofonia è correlata alla creatività.

I ricercatori della Northwestern University hanno condotto una ricerca e hanno intervistato 100 partecipanti ai quali è stato chiesto loro di rispondere a quante più domande possibili su scenari particolari nel breve tempo possibile.

I ricercatori hanno monitorato il modo in cui i partecipanti hanno risposto a una serie di rumori, ed è stato chiesto loro di completare un questionario per verificare la creatività.

Le risposte dei partecipanti “hanno rivelato un forte legame tra le risposte più creative e la sensibilità al rumore di fondo”.

Darya Zabelina, ricercatrice dello studio, spiega:

“La propensione a filtrare o ignorare le informazioni sensoriali … avviene precocemente e involontariamente nell’elaborazione del cervello e può aiutare le persone a integrare idee sfocate, portando alla creatività nel mondo reale”.

LEGGI ANCHE:  Santo del Giorno 18 Ottobre: San Luca Evangelista

I ricercatori hanno scoperto che molte di queste persone altamente creative, come Charles Darwin, Anton Cechov, e il romanziere Marcel Proust provavano fastidio ai rumori di fondo.

Proust, “aveva una così forte avversione al rumore, che fece insonorizzare la sua stanza per bloccare il rumore mentre lavorava”.

Franz Kafka, uno dei romanzieri più importanti del ventesimo secolo, affermò: “Ho bisogno della solitudine per la mia scrittura; non “come un eremita” – perché non sarebbe abbastanza – ma come un uomo morto. ”

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...