Warning: Trying to access array offset on value of type bool in /var/www/vhosts/nonsoloriciclo.com/httpdocs/wp-content/themes/zeen/inc/core/template-tags.php on line 3122

Warning: Trying to access array offset on value of type bool in /var/www/vhosts/nonsoloriciclo.com/httpdocs/wp-content/themes/zeen/inc/core/template-tags.php on line 3122

Novità Canone Rai: con il governo Movimento 5 Stelle – Lega non si pagherà più?


Warning: Undefined array key "file" in /var/www/vhosts/nonsoloriciclo.com/httpdocs/wp-includes/media.php on line 1686

Il canone Rai è una tassa odiata da buona parte degli italiani, indipendentemente dalla loro collocazione politica. Nonostante ciò, alcuni partiti la ritengono necessaria mentre altri si dicono disposti ad eliminarla.

Tra i partiti che proclamano da sempre la loro opposizione al canone Rai ci sono Movimento 5 Stelle e Lega, ossia le due formazioni al governo, peraltro sostenute da una maggioranza parlamentare solida.

Potremmo dunque trovarci ad un punto di svolta, sebbene occorre dire che per il momento non si è fatto accenno all’eventuale abolizione della tassa televisiva.

Novità Canone Rai: Cos’è il canone Rai? 

Il canone Rai è una tributo obbligatorio attraverso cui lo stato finanzia la televisione pubblica. In realtà la tassa viene applicata sul possesso degli apparecchi televisivi o dispositivi elettronici che consentono l’accesso alle trasmissioni della tv.

Per questo motivo non si può scappare dal canone Rai: non è un abbonamento ai canali dell’azienda pubblica, bensì una tassa sul possesso di un apparecchio.

Novità Canone Rai: Quanto si paga?

Negli anni abbiamo assistito ad una variazione del contributo Rai, che ha sempre girato intorno alla cifra di 100 euro.

Il governo precedente, quello guidato da Renzi del Partito Democratico, ha fissato il pagamento del canone Rai a 90 euro… ma non tutti hanno gradito.

In realtà non è la riduzione in sé che ha suscitato l’irritazione di alcuni, bensì l’integrazione del cosiddetto abbonamento televisivo alla bolletta dell’energia elettrica.

Questa “strategia” è stata adottata con lo scopo di eliminare una volta per tutte l’evasione del canone Rai: far pagare tutti per far pagare meno.

Ci sono novità con il nuovo governo?

Proprio in questi giorni è in lavorazione il Documento di Economia e Finanza (DEF), all’interno del quale è contenuto l’intero programma economico dell’Italia. In poche parole, stabilisce in che modo verranno impiegati i soldi a disposizione dello Stato.

Nonostante sia sotto l’esame di organi di vigilanza e giornalisti, ancora nessuna notizia è emersa sul futuro del canone Rai.

Si dovrà aspettare molto probabilmente l’approvazione definitiva. Il canone Rai, infatti, sembra essere l’ultimo dei problemi degli italiani!

Fonte: Articolo pubblicato il 3 giugno da Corriere Agrigentino,

Queste idee valgono oro… Altro che lattine!