Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Olio di Tea Tree: Ecco perché devi sempre averlo in casa. 43 modi per utilizzarlo

Pubblicità

 


essential-oils-1433693_640L’olio di tea tree
è noto per essere uno degli olii più versatili, risultando utile non solo per il trattamento di infezioni della pelle e delle ferite, ma anche per tantissime altre applicazioni. Vogliamo indicarvi ben 45 modi per sfruttare le proprietà di questo olio eccellente.

L’olio può essere applicato direttamente sulla zona da trattare, ma se la vostra pelle è sensibile, è consigliabile diluirlo con un altro olio.

Pubblicità

* Acne. Applicate direttamente sulla pelle, tamponando con un batuffolo di cotone. Lasciate agire per circa due ore, diluendo con un altro olio, se vedete la pelle seccarsi.

* Abrasioni e piccoli tagli. Pulite la zona da trattare e distribuite alcune gocce su un batuffolo di cotone. Tamponate sulla ferita e se necessario, copritela con una garza o bendatela.

* Allergia. Effettuate un massaggio con qualche goccia di olio diluito sull’addome, sul petto o sui punti riflessi del piedi.

* Artrite. Diluite 20 gocce con un olio vettore e massaggiate sulla zona interessata.

* Asma. Effettuate dei suffumigi, aggiungendo qualche goccia dell’olio nell’acqua bollente.

* Deodorante. Per profumare l’ambiente, potrete aggiungere alcune gocce al diffusore o applicarle sui batuffoli di cotone che andrete a conservare nei sacchetti.

* Alito cattivo. Effettuate dei gargarismi, con acqua e una gocci di olio di tea tree.

Pubblicità

* Piede d’atleta. Applicate 2-3 gocce dell’olio sulla zona interessata e massaggiate. Ripetere 2 o 3 volte al giorno, fino a quando noterete dei miglioramenti.

* Infezioni batteriche. Potete aggiungere alcune gocce nella vasca da bagno, per poi immergervi oppure applicate alcune gocce sulla zona interessata e massaggiate.

* Bolle. Applicate una o due gocce dell’olio sulla bolla

* Bruciature leggere. Pulite accuratamente la ferita, con abbondante acqua fredda. Preparate una miscela con 5 gocce di olio, 1 cucchiaino di miele grezzo e applicate sulla zona interessata.

* Contusioni. Trattate prima con un impacco leggero, poi con qualche goccia di olio.

* Morsi di pulce. Applicate una goccia dell’olio sul morso.

* Afte. Applicate su un cotton fioc una o due gocce di olio e tamponate la zona infetta.

* Calli e duroni. Eseguite un massaggio con cinque gocce di olio mescolate a un cucchiaio di olio vettore., due volte al giorno, finché i calli o i duronI non saranno morbidi e pronti ad essere rimossi.

* Labbra screpolate. Aggiungere una goccia dell’olio al balsamo per le labbra

* Dermatite. Massaggiate la zona interessata con 10 gocce di olio di tea tree e un cucchiaio di olio vettore

Pubblicità

* Forfora. Nella confezione del vostro shampoo, aggiungete 10 gocce di olio e agitate bene per mescolare. Quando andrete ad applicare lo shampoo, strofinate bene il cuoio capelluto e lasciate agire per 5 minuti prima di risciacquare.

* Herpes labiale. Applicate su un batuffolo di cotono 1-2 gocce di olio e applicate sulla parte colpita.

* Tosse. Come per l’asma, eseguite dei suffumigi aggiungendo 10 gocce di olio all’acqua bollente.

* Gotta. Preparate una miscela con 10 gocce di olio e due cucchiai di olio vettore. Massaggiate la zona interessata 2-3 volte al giorno.

* Pelle secca. Massaggiate la pelle con 5 gocce di olio e un cucchiaio di olio di mandorle
dolci

* Eczema. Massaggiate le zone colpite con 10 gocce di olio e un cucchiaio di olio si semi o di cocco.

* Antipulci per cani. Distribuite alcune gocce sul collare del vostro cane.

* Collutorio. Eseguite dei sciacqui con acqua mescolata a qualche goccia di olio.

* Pidocchi. Aggiungete al vostro shampoo 20 gocce di olio, Massaggiate il cuoio capelluto e lasciar agire per 10 minuti. Ripetere il lavaggio 3-4 volte al giorno, fino alla scomparsa delle uova.

* Orticaria. Preparate una miscela con 10 gocce di olio e 4 cucchiai di amamelide. Applicate sulla zona colpita con un batuffolo di cotone.

Pubblicità

* Peli incarniti. Applicate 1-2 gocce sui peli incarniti, ogni due ore fino a quando saranno scomparsi.

* Infiammazione. Applicate alcune gocce sulla parte interessata e massaggiate seguendo la direzione del cuore.

* Spray anti-insetti. In uno spruzzino vuoto, aggiungete 15 gocce di olio e ¼ di tazza di acqua. Spruzzate sul corpo per tenere gli insetti lontano.

* Sistema immunitario. Massaggiate la piante del piede con alcune gocce di olio. Potete spruzzare anche alcune gocce di olio per casa.

* Biancheria. Per prevenire la muffa, potete aggiungere 1-2 cucchiaini di olio al vostro bucato.

* Muffa. Per rimuovere la muffa, riempite uno spruzzino vuoto con due cucchiaini di olio e due tazze di acqua. Spruzzate sulle zone colpite.

* Sciatica. Aggiungete ad un cucchiaio di olio vettore, 10 gocce di olio e massaggiate la parte colpita due o tre volte al giorno.

* Punture di zanzare. Applicate sulla puntura una goccia di olio per allontanare il prurito

* Psoriasi. Come per la sciatica, mescolato un cucchiaio di olio vettore a 10 gocce di olio di tea tree e massaggiate la parte interessata.

* Tonsillite. Potete eseguire dei suffumigi applicando qualche goccia di olio all’acqua bollente. In alternativa, potete effettuare dei gargarismi, ma fate attenzione a non ingoiare la soluzione, poiché l’olio di tea tree è tossico.

Pubblicità

* Verruche. Applicare sulla verruca una goccia di olio. Ripetere due volte al giorno, fino alla scomparsa della verruca.

* Infezioni virali. Diffondete l’olio per tutta la casa, spruzzando una miscela di acqua e alcune gocce di olio.

* Infezioni vaginali. Aggiungete all’acqua alcune gocce di olio. Se dovesse procurarvi un fastidioso prurito, lavate con abbondante acqua calda.

* Sinusite. Come visto in precedenza per le tonsilliti, potete eseguire dei suffumigi.

* Deterrente per formiche. Se volete tenere lontano le formiche, cospargete alcune gocce di olio in prossimità di finestre e balconi.

* Pulire lo spazzolino. Applicate sullo spazzolino 1-2 gocce di olio, una volta a settimana. In questo modo, ucciderete i batteri che vi si formano.

Biologa Nutrizionista: Maria Leonardi


Potrebbe interessarti anche...