orchidea alcuni consigli su come AdobeStock 125317060
Orchid(Orchidaceae) phalaenopsisplants, soil(root) and moss on wooden background. Small green young orchids. Growing houseplant.

Orchidea, crea l’habitat perfetto in pochissimi step

Orchidea, crea l’habitat perfetto in pochissimi step

Le orchidee sono senza ombra di dubbio uno dei fiori tropicali più amati in assoluto. La versione phalaenopsis si trova facilmente in commercio, sia nei vivai che nei supermercati e spesso anche nei discount. Ma una volta che si ha in casa questa pianta, come prendersene cura per evitare che muoia? Ebbene la cosa fondamentale è l’habitat in cui l’orchidea andrà a vivere.

Orchidea, crea l'habitat perfetto in pochissimi step
 

In origine, questa è una pianta che vive sì nei paesi caldi, ma la sua sopravvivenza è merito delle piante alte che crescono intorno a lei e che la proteggono dalla luce diretta dei raggi del sole. La stessa cosa vale per le nostre case: non dovete mai metterla esposta ai raggi del sole diretti, seccherà e morirà. E, al contrario, non va posizionata all’ombra completa, non riuscirebbe a farcela. Quindi che fare?

Orchidea, crea l’habitat perfetto in pochissimi step

Ebbene l’orchidea è una pianta che ama moltissimo la luce, l’importante è che sia schermata. Il davanzale di una finestra va benissimo, a patto che ci sia una tendina a proteggerla. Ma non è l’unico consiglio da seguire per vederle crescere al meglio. E’ necessario anche che possano avere intorno una certa umidità e nel caso delle phalaenopsis deve raggiungere almeno l’80%.

Come fare? E’ sufficiente avere uno spruzzino con dell’acqua per irrorare le foglie almeno ogni due giorni, questo permetterà alle foglie di mantenere un certo vigore e farà in modo che la pianta resti in buona salute. L’orchidea è una pianta che può vivere anche sospesa se risiede in un ambiente dove l’umidità esterna è così alta che non è necessario che le sue radici abbiano un terreno. Questo però nelle nostre case è pressoché impossibile.

LEGGI ANCHE:  Ecco qual è l'orchidea che non è da tenere in casa: ti dico il motivo

Inoltre è buona cosa metterle in un terreno adatto con cortecce che permetteranno alle radici di potersi muovere per nutrirsi, mentre un terreno troppo compatto potrebbe compromettere la pianta. Controllate che il terriccio sia sempre umido e non bagnato. Se secco è necessario innaffiare. Infine la temperatura dell’ambiente che circonda l’orchidea è molto importante.

In primavera e in estate la temperatura deve aggirarsi tra i 18° e i 28°, mentre in autunno e in inverno tra i 13°e i 18°. Temperature più alte o più basse sono dannose per le piante.

 

Queste idee valgono oro… Altro che lattine!