Orecchiette alla crudaiola: un piatto freddo, ideale in estate.

orecchiette alla crudaiola un piatto 1

Le orecchiette alla crudaiola sono una ricetta leggera e digeribile, freschissima e pratica.

Potete prepararla con un po’ d’anticipo in modo da assicurarvi una pasta fredda davvero perfetta.

Velocissimo da preparare, è una vera e propria apoteosi di profumi e sapori del mediterraneo.

Perfetta per un pranzo o una cena veloce, non appesantisce ed è veramente amabile per la linea e il palato.

Ovviamente, se avete un po’ di tempo a disposizione, potete preparare da voi anche le orecchiette, è più semplice di quanto pensiate, cliccate qui per la nostra ricetta speciale.

Che aspettate allora? Mettetevi al lavoro, noi iniziamo!

orecchiette alla crudaiola un piatto 1

Orecchiette alla crudaiola: ingredienti e preparazione

Per questa ricetta procuratevi:

  • rucola, 70 g
  • cipolla, ½
  • pomodorini, 300 g
  • parmigiano reggiano, 70 g
  • olio extravergine d’oliva, 4 cucchiai da minestra
  • sale, 1 presa

e ovviamente

  • orecchiette, 250 g
  • acqua, q.b.
  • sale grosso, 1 manciata

Le dosi indicate soddisfano 4 porzioni.

Sciacquate i pomodorini (300 g) e la rucola (70 g) sotto al getto del rubinetto, poi asciugate con cura e tenete a portata di mano.

Sbucciate la cipolla (½) e affettatela sottilmente, quindi preparate una padella antiaderente. Versate 2 cucchiai di olio, accendete il gas e fatela imbiondire a fiamma dolce.

Riprendete i pomodorini e divideteli in 4 parti; uniteli in pentola e fateli soffriggere per un minuto, aggiungendo gli altri 2 cucchiai di olio. Cuocete per 5 minuti appena, quindi spegnete il fornello.

Occupatevi della pasta; portate a bollore abbondante acqua leggermente salata in un tegame alto e capiente, tuffate le orecchiette (250 g) e scolatele un minuto prima del tempo necessario.

Trasferitele nella padella con il condimento e portatele a cottura, amalgamando con cura.

Spolverate il parmigiano (70 g) e servitele ancora calde e fumanti, oppure, lasciatele raffreddare completamente, poi riponetele in frigorifero, sigillate in un contenitore a chiusura ermetica. Si conservano per un giorno al massimo e regalano un brivido di piacere goloso!

LEGGI ANCHE:  La ricetta dell’estate: pasta fredda alla caprese a modo mio

Sono una meraviglia!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...