Ortensie, questo è tutto quello che ti serve per averle sane e rigogliose

ortensie per averle sane e ortensie 2

Tra le piante esteticamente più amate e apprezzate ci sono sicuramente le ortensie. Si tratta di piante, però, che sono abbastanza delicate, o meglio se non trattate a dovere potrebbero morire. Ecco alcuni consigli su come farle crescere sane e rigogliose.

ortensie per averle sane e ortensie 2

Ortensie sane: attenzione ai parassiti

L’ortensia, infatti, è particolarmente soggetta all’attacco di parassiti e malattie tipiche. Qualora la pianta apparisse leggermente deformata, con i fiori di un colore e di una consistenza non usuale, allora potrebbe essere in azione una serie di microplasmi dannosi.

Purtroppo, una volta accertata la loro presenza è necessario eliminare la parte colpite, affinché non attacchi le altre parti della pianta. Ci sono anche una serie di acari e afidi che attaccano le ortensie. In tal caso, le soluzioni sono meno estreme ed è più semplice allontanarli.

Si potrà ricorrere anche all’utilizzo di rimedi naturali: per esempio, il sapone di Marsiglia, diluito con l’acqua, può essere spruzzato tranquillamente sulle zone colpite. Anche le muffe sono abbastanza comuni sulle ortensie. Si possono combattere attraverso l’utilizzo di un composto con base di bicarbonato di sodio e acqua, spruzzato direttamente sulla pianta.

Attenzione alla cocciniglia

C’è anche un particolare insettino è molto dannoso per l’ortensia. Parliamo della cocciniglia. Questa può essere eliminata con rimedi naturali e non. Anche in tal caso consigliamo di utilizzare del sapone di Marsiglia, mescolato con acqua fresca.

Ricordiamo che per combattere la cocciniglia è necessario assicurare che la base della pianta rimanga sempre asciutta: è il ristagno dell’acqua che favorisce proprio l’habitat giusto per la cocciniglia e inficia la vita della pianta. Si può anche utilizzare un po’ di bicarbonato per evitare questo contrattempo.

LEGGI ANCHE:  25 Idee su come realizzare delle toppe semplici e davvero originali!!!

Ortensie: caldo e freddo

I rami delle ortensie non devono essere esposti alla luce solare diretta, perché si seccano facilmente. Al contempo, bisogna stare attenti al freddo. Le ortensie potrebbero non fiorire a causa del freddo. In questo caso bisogna cercare di garantire una fioritura abbondante con dei trucchetto.

Uno di questi riguarda la potatura della stessa. Basterà farlo in maniera molto drastica e a metà estate, non all’inizio della primavera come di consueto. Riducendo la pianta a pochi rami, l’anno successivo si potrà godere di una fioritura perfetta (a parte il caso in cui avvengano gelate nuove).

ortensie per averle sane e come potare le ortensie NG2

Di fondamentale importanza capire che non si deve poi toccare la pianta dopo la potatura, altrimenti si potrebbe ottenere l’effetto contrario e rendere vani tutti i nostri tentativi.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...