Pan brioche al cioccolato: morbidissimi per un dolce risveglio

pan brioche al cioccolato morbidissimi panbrioche

Pan brioche al cioccolato: morbidissimi per un dolce risveglio

Pan brioche al cioccolato: morbidissimi per un dolce risveglio. Sono morbidi, fragranti, profumati, ghiottissimi. Che c’è di meglio, la mattina, che svegliarsi col profumo dei pan brioche?

Se hai paura che farli in casa sia troppo complicato, non temere, qui di seguito ti spieghiamo passo passo come fare. In effetti più che complicato il procedimento è un po’ lunghetto, soprattutto per via dei tempi di lievitazione, ma complicato no, per nulla.

Ma veniamo alla ricetta.

Gli ingredienti

Occorrono: 400 grammi di farina manitoba (setacciata); 30 grammi di zucchero; 55 grammi di latte intero; la stessa quantità di acqua; 14 grammi di lievito di birra fresco; due uova medie più un rosso; 120 grammi di burro a temperatura ambiente; 60 grammi di cioccolato fondente in gocce (abbastanza grandi); sale fino q.b.

La preparazione

Per prima cosa bisogna tirare fuori il burro dal frigo: occorre che raggiunga la temperatura ambiente.

Adesso nella boule della planetaria si uniscono zucchero e farina. Si ricava una fontana al centro e lì si versano il latte, l’acqua e il lievito sbriciolato.

A parte si sbattono le due uova e poi si uniscono anch’esse all’impasto. Ora non resta che mettere in azione la planetaria per qualche minuto, fino a che l’impasto non si incorpora a dovere.

Si aggiusta di sale e poi si aggiunge anche il burro, un pezzetto per volta. Bisogna fare sì che prima di aggiungere nuovo burro il pezzetto precedente sia stato completamente assorbito dall’impasto. Messo il burro, bisogna aggiungere anche le gocce di cioccolato.

Quando si manifesta la cosiddetta “maglia glutinica” (è una specie di “rete” molto intricata che trattiene il diossido di carbonio (CO2) e che è prodotta dal lievito), bisogna spegnere la macchina e trasferire l’impasto sopra una spianatoia.

LEGGI ANCHE:  Pan brioche alla crema, ricetta della mia nonna: morbidissimo come la merenda di una volta

A questa massa si dà una forma grosso modo sferica, che poi si depone in una boule bella grande, dopodiché si copre con della pellicola trasparente e si mette in frigo a riposare per tutta la notte.

Il giorno dopo, quando l’impasto è lievitato, si passa sulla spianatoia e se ne ricavano dei panetti da circa mezz’etto l’uno con sui si formeranno delle palline lisce e levigate con l’aiuto delle mani. Queste palline vanno poi adagiate sopra una teglia coperta di carta forno e lasciate lievitare per almeno un’ora.

A questo punto si emulsionano del latte e il tuorlo d’uovo e con questo mix si spennellano le nostre brioche. Poi non resta che metterle in forno preriscaldato a 200 gradi per un 15 minuti, in modalità ventilata.

Quando acquistano una bella doratura, si sfornano e si servono ancora tiepidi.

Buon appetito!

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...