Panna cotta pesche

Panna cotta alla pesca: deliziosa

Panna cotta alla pesca: deliziosa

Delizioso, originale, cremoso e compatto al contempo, questo dessert è una vera specialità.

Realizzarlo è semplice: la base è quella di una panna cotta tradizionale, ma senza vaniglia. Solo panna, latte, zucchero e gelatina. Il top è una purea di frutta aromatizzata al limone e cotta nello zucchero. La decorazione finale è un susseguirsi di pesche a spicchi e il cucchiaio affonda nella morbidezza più assoluta. Farà la gioia di tutti in famiglia!

Unica pecca: dovremo pazientare e lasciarla raffreddare completamente in frigorifero prima di poterla assaporare… ma ne vale la pena!

Una volta pronta, conserviamola in frigorifero per 2 giorni al massimo.

Panna cotta alla pesca

Panna cotta alla pesca: ingredienti e preparazione

Per questa ricetta occorrono:

  • 250 ml di panna fresca
  • 50 g di zucchbero semolato
  • 250 ml di latte
  • 6 g di gelatina in fogli
  • per il top:
    • 3 pesche gialle
    • ½ limone biologico
    • 50 g di zucchero semolato

Con queste dosi otterremo 4 porzioni.

Il procedimento

Iniziamo subito ad ammorbidire la gelatina. Mettiamo i fogli in una terrina, poi ricopriamoli con acqua fredda e lasciamoli in ammollo per una decina di minuti.

Intanto, scaldiamo la panna in un pentolino insieme al latte e allo zucchero. Mescoliamo bene e portiamo a sfiorare il bollore, rigirando sempre con la frusta.

Togliamo dal fuoco e sciogliamo la gelatina scolata e ben strizzata, poi riversiamo negli stampini e riponiamo in frigorifero per 3 ore almeno.

Nel mentre, occupiamoci del top. Laviamo le pesche, asciughiamole, poi tagliamone una a spicchi piccoli e teniamola da parte. Sbucciamo le altre due ed eliminiamo il nocciolo, poi riduciamole a cubetti. Frulliamole per ottenere una purea, quindi trasferiamo il composto in una padella antiaderente. Uniamo zucchero e succo di limone, cuociamo a fuoco dolce, rigirando di continuo, per 5 minuti appena. Spegniamo il fornello e lasciamo raffreddare.

Riprendiamo la panna cotta dal frigorifero, decoriamola con la coulisse appena realizzata e con gli spicchi di pesche tenuti da parte. Rimettiamola nuovamente in frigorifero fino al momento di servirla.

Vi aspetto sulla mia pagina Facebook – Pane e Mortadella

 

L’articolo Panna cotta alla pesca: deliziosa proviene da Pane e Mortadella.

Queste idee valgono oro… Altro che lattine!