Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Pasta di sale: Guida completa dalla ricetta alla cottura!

Pubblicità

La pasta di sale è un materiale perfetto che può essere usato per creare dei magnifici lavoretti, ideali in ogni occasione. Ecco la ricetta e qualche utile consiglio per preparare la pasta di sale.

Pasta di sale, ingredienti:

Pubblicità

Per fare la pasta di sale, serviranno:

  • 200 grammi di farina
  • 130 ml di acqua (serviranno 15-20 ml in più durante la lavorazione dell’impasto)
  • 300 g di sale fino.

Per colorare la pasta, potete usare:

  • Se volete colorare la pasta prima della cottura si possono usare:  tempere, colori acrilici, coloranti alimentari in gel oppure coloranti naturali come caffè liofilizzato, cacao, curry, curcuma, paprika o zafferano.
  • Se volete colorare la pasta dopo la cottura, potete usare :pennarelli indelebili, tempere, colori acrilici oppure acquerelli.

Come fare la pasta di sale: tutti i procedimenti

pasta di sale

In un frullatore, ridurre  il sale in farina, questo procedimento permetterà all’impasto di avere una consistenza più fine e più resistente. In una ciotola mescolare con un cucchiaio di legno il sale con la farina. Aggiungere i 130 ml di acqua e mescolare prima con il cucchiaio e poi impastare con le mani.

Pubblicità

Lavorare a lungo l’impasto, perchè aiuterà ad avere un risultato migliore alla fine. Aggiungere 5 ml  di acqua poco per volta, mentre si impasta con le mani. Si dovrà ottenere un impasto  duro, ma allo stesso tempo anche piuttosto elastico. Inoltre non dovrà essere più appiccicoso e non si dovrà sbriciolare mentre si prova a formare una pallina, staccando un pezzo di impasto.

Prima di usare la pasta,  occorre lasciarla riposare per almeno mezz’ora, avvolta nella pellicola alimentare.

Pasta di sale: colorazione.

Con uno stuzzicadenti prendere un po’ di colore alimentare in gel e tracciare qualche segno sul panetto. Impastare per bene fino a che  tutto l’impasto non si sarà colorato. Se  si vuole  evitare di trasferire il colore che avete appena usato, da un impasto all’altro, occorre lavare le mani e pulire il piano da lavoro.

Come assemblare un oggetto fatto con la pasta di sale

Per assemblare le varie  parti di un oggetto con l’impasto ancora crudo usando un pennello bagnato con dell’acqua.

Cottura / essiccazione della pasta di sale

Per fare cuocere ed essiccare la pasta di sale si può decidere di usare il forno. La cottura in forno deve avvenire ad una temperatura massima di 50- 60°C per evitare che si formino delle crepe. Il tempo di cottura dipende dallo spessore dato all’oggetto. Viene consigliato di girarlo delicatamente ogni due – tre ore.

Potete optare per fare il processo di essiccazione anche all’aria aperta o su un calorifero acceso.

Per verificare la cottura potete usare uno stecchino. Se affonda nell’impasto proseguire la cottura e se invece non entrerà è cotto. Potete decidere di proteggere i vostri  lavori usando delle vernici trasparenti lucide oppure opache che li renderanno più robusti e li ripareranno dalla polvere.

Pubblicità

Conservazione della pasta di sale

E’ possibile conservare la pasta di sale cruda avvolta con la pellicola alimentare da cucina per  un massimo di 3-4 giorni .

Se si vogliono conservare a lungo le creazioni fatte con la pasta di sale occorre evitare di metterle in luoghi umidi come la cucina o il bagno  Potete renderle  gli oggetti più resistenti all’umidità,  aggiungendo all’impasto 2 cucchiai ogni 500 grammi di pasta di colla da tappezzieri o di colla vinilica.

Buona creatività a tutti!


Potrebbe interessarti anche...