Pelle di seta: i rimedi contro arrossamenti e imperfezioni da mascherina

Il periodo di quarantena ha preso il sopravvento ed ecco perché una buona skin care sotto la mascherina è fondamentale per avere una pelle di seta! L’uso costante e prolungato dei dispositivi di protezione ha reso la vostra cute secca, screpolata e piena di imperfezioni?

E’ normale, poiché il tessuto impenetrabile con cui sono realizzate le protezioni sanitarie non permette una traspirazione (per ovvie ragioni) del derma interessato. Risulta importantissimo, quindi, correre ai rimedi! Partendo da una buona cura del viso: dalla detersione antibatterica agli idratanti light sino al fondotinta giusto da usare.

Se anche voi avete questi tipi di problemi: rossori cutanei, imperfezioni e desquamazione, non aspettate oltre e continuate a leggere!

pelle di seta

Pelle di seta sotto la mascherina: iniziate da un’idratazione leggera

Sotto la mascherina manca ossigenazione dei tessuti. Ciò significa che, se alcune pelli miste tendenti al grasso, risentono dell’umidità, le più secche tenderanno a irritarsi ulteriormente.

Ecco perché è importante applicare un idratante. Il consiglio è quella di rendere la texture leggera, usando prodotti più fluidi come sieri con acido ialuronico e gel al posto di creme con una consistenza più cremosa e densa.

La skin routine ideale sotto la mascherina

E’ importantissimo detergere la pelle del vostro viso sempre prima e dopo l’utilizzo del dispositivo di protezione! E, ovviamente, applicare i prodotti sempre dopo aver lavato le mani a fondo per prevenire il proliferare di batteri e germi.

Una routine quotidiana è basica per avere un equilibrio del ph ottimale. Per le pelli molto sensibili, il consiglio è quello di evitare gli acidi: sono sufficienti alcune gocce di oli essenziali come quelli alla lavanda o tea free, miscelati con un po’ di acqua calda per alleviare arrossamenti e secchezza della pelle.

LEGGI ANCHE:  Bevande mattutine che ti svegliano più del caffè e meno dannose

Skin care perfetta con un fondotinta a base di acqua!

Se proprio non potete fare a meno di utilizzare il fondotinta, allora optate per una texture leggera, idratante e, sopratutto, con una base acquosa elevata! Ovviamente, l’uso quotidiano di fondotinta non permette all’epidermide di respirare bene poiché ostruisce i pori già gravemente chiusi sotto la mascherina.

Per tali ragioni, il consiglio è di ridurre al minimo il trucco, in particolare le basi e il correttore con formulazioni pesanti.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...