Perché dovresti mangiare i semini e la buccia dell’uva

perche dovresti mangiare i semini close up view black grapes basket 114579 39088

Perché dovresti mangiare i semini e la buccia dell’uva

Perché dovresti mangiare i semini e la buccia dell’uva. E chi lo ha detto che i semini e la buccia dell’uva non sono buoni da mangiare?

perche dovresti mangiare i semini close up view black grapes basket 114579 39088

Molti sputano i semini dell’uva perché li trovano cattivi e perché sono convinti che non si possono mangiare. In realtà non è così. I vinaccioli – così si chiamano – non solo sono mangiabili, ma se ne può ricavare un olio dalle qualità preziose e anche altri estratti con cui si possono produrre degli integratori.

I semini e anche la buccia: in particolare non andrebbe mai buttata la buccia dell’uva rossa.

Le proprietà dei semi e della buccia dell’uva

I semi e la buccia dell’uva si raccomandano per il loro contenuto in flavonoidi, sostanze che esercitano una importante azione azione antiossidante, ovvero antagonistica rispetto ai radicali liberi che determinano infiammazione, malattia e invecchiamento.

In buona sostanza gli antiossidanti ci permettono di invecchiare più lentamente e con più sprint, proteggendo l’organismo da una serie di disturbi e malanni che hanno la loro causa prima nello stress ossidativo.

In concreto mangiare alimenti ricchi di flavonoidi, come per l’appunto la buccia e i semini dell’uva, può darci una pelle più liscia, capelli più sani e un aspetto in generale più florido e sano.

perche dovresti mangiare i semini top view grapes wooden basket green black grapes 140725 119814

Semini e buccia: antinfiammatori ma non solo

I semi e la buccia d’uva possiedono anche una certa efficacia fluidificante sul sangue: questo può contribuire a migliorare la salute del cervello e quella del sistema circolatorio.

L’azione antinfiammatoria, unita a quella antiossidante e fluidificante, può anche combattere l’insorgere di patologie a carico del sistema nervoso e anche diminuire il rischio di neoplasie.

In particolare si è scoperto efficace contro infarto e ictus il resveratrolo, un fenolo non flavonoide anch’esso presente nella buccia dell’uva nera.

LEGGI ANCHE:  Rimedi casalinghi per combattere l’insonnia

Gambe più scattanti con buccia e vinaccioli

Alcune delle sostanze che contengono sono in grado di combattere il gonfiore alle gambe che spesso colpisce chi fa vita sedentaria o passa molte ore in piedi o seduto per motivi di lavoro.

Link: https://www.greenme.it/mangiare/alimentazione-a-salute/non-scartare-semi-e-buccia-uva/

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...