Pesticidi nelle verdure: a volte sciacquare non è sufficiente

pesticidi nelle verdure a volte AdobeStock 161203839

Pesticidi nelle verdure: a volte sciacquare non è sufficiente

Pesticidi nelle verdure: a volte sciacquare non è sufficiente. Tutti quanti laviamo sotto l’acqua frutta e verdura, prima di consumarle o cucinarle. Di solito si tratta di un sistema di lavaggio e pulizia abbastanza efficace, ma ne esistono anche altri, che vi illustriamo qui appresso.

pesticidi nelle verdure a volte AdobeStock 161203839

È un dato di fatto, purtroppo, che oggigiorno quasi nessun alimento è al cento per cento libero da tracce di pesticidi. Questo vale anche per i prodotti bio, che possono contenerne dei residui quando si verificano delle contaminazioni con delle colture trattate in maniera tradizionale.

Diciamo che in generale il modo migliore per evitare i pesticidi è acquistare frutta e verdura bio (anche se occorre tenere conto di quanto detto sopra).

Ma ci sono modi migliori di lavare le verdure rispetto al semplice sciacquo sotto il rubinetto di cucina?

Alcuni ricercatori della Connecticut Agricultural Station hanno trovato che lavare con acqua corrente diminuiva la quantità di trecce residue per nove dei 12 fitofarmaci sottoposti a esperimento.

Gli stessi studiosi hanno anche accertato che i prodotti commerciali per il lavaggio di frutta e verdura in realtà non sono più efficaci della pura e semplice acqua.

Eppure ci sono delle soluzioni che hanno dato prova di essere più efficaci dell’acqua. Per esempio acqua e sale, acqua e aceto e acqua e bicarbonato di sodio.

Acqua e sale

L’acqua salata è uno dei modi più semplici ed economici per lavare via eventuali tracce di pesticidi.

Una ricerca pubblicata su Food Control ha mostrato che lavare le verdure per venti minuti in aceto, una soluzione di acqua salata o con dell’acqua naturale (i pesticidi testati erano quattro) dà risultati diversi e che una soluzione di acqua salata al 10 per cento era la più efficace, molto più dell’acqua pura e semplice.

LEGGI ANCHE:  Pesticidi in 20 confezioni di riso non integrale, ecco quali sono!

Acqua e aceto

L’aceto s’è visto che è altrettanto efficace, ma ha lo svantaggio di lasciare un odore abbastanza forte e non gradito a tutti quanti. C’è anche da tenere conto che non dovrebbe finire negli scarichi, perché è inquinante.

Acqua e bicarbonato

Questa è probabilmente la soluzione migliore, in tutti i sensi. Gli esperimenti hanno mostrato che in effetti acqua e bicarbonato di sodio sono l’accoppiata migliore, quando si tratta di lavare via tracce di pesticidi da frutta e verdura.

Link: https://www.greenme.it/mangiare/alimentazione-a-salute/rimuovere-pesticidi-da-frutta-verdura/

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...