Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Piattelli della cucina macchiati: ecco come farli tornare come nuovi

Piattelli della cucina macchiati: ecco come farli tornare come nuovi

Qualunque sia la nostra attitudine in cucina, sia che siamo cuochi provetti, sia che ci risulti difficoltoso persino fare un piatto di pasta, una cosa ci accomuna, la necessità di pulire tutto dopo aver cucinato. Normalmente si dà una passata veloce al piano cottura, in modo da eliminare lo sporco più evidente, poi però, ad un certo punto, ci troviamo a fare i conti con lo spargifiamma che, essendo spesso trascurato, inevitabilmente si incrosta, farlo tornare pulito è una vera impresa!

Ma noi temerari della pulizia, non ci facciamo certo intimidire da loro, vediamo come uscire vincenti da questa sfida! Prima di rovistare nella dispensa per cercare l’arma con cui debellare lo sporco, rassegniamoci, che qualunque metodo utilizzeremo l’ammollo dei piattelli sarà indispensabile, come anche l’asciugatura finale!

Piattelli della cucina macchiati: ecco i migliori metodi

Detersivo per i piatti

Se le incrostazioni sugli spargifiamma non sono poi così drammatiche, la soluzione è davvero semplice, basterà metterli in ammollo per almeno una mezz’ora in acqua calda e detersivo per i piatti, poi strofinare energicamente con una spugna, ritorneranno come nuovi.

Soda da bucato

La soda da bucato, il cui nome chimico è carbonato di sodio, è un prodotto che si utilizza da tempo immemore, appunto per la biancheria, il suo potere pulente, ci torna utile anche per scrostare i piattelli. Posizioniamoli sul piano di lavoro, se è particolarmente delicato proteggiamolo con degli strofinacci, della carta da giornale o della pellicola, versiamo sugli spargifiamma la soda, poi aggiungiamo dell’acqua, quel tanto che basta per creare una pastella, vedremo che lentamente le macchie si scioglieranno. Una volta che vedremo lo sporco ammollato strofiniamo con una spugnetta e sciacquiamo sotto l’acqua corrente.

LEGGI ANCHE:  Silken Party: Tra gli stili di tendenza di questo Natale 2020/21

Sale e aceto

Per lo sporco più tenace, possiamo usare una miscela di sale e aceto, dovremmo mettere in ammollo gli spargifiamma in una bacinella con acqua calda, mezzo bicchiere d’aceto e due cucchiai di sale, attendiamo almeno mezz’ora. Cospargiamo una spugna per piatti, umida, con del sale, e strofiniamo le incrostazioni, una volta rimosse puliamo con acqua.

Piattelli della cucina macchiati: bicarbonato, aceto, detersivo

Se abbiamo perso tutte le battaglie contro le incrostazioni, tiriamo fuori l’artiglieria pesante e vediamo di portare a casa la vittoria definitiva! In una bacinella mettiamo dell’acqua bollente, due bicchieri d’aceto, tre cucchiai di bicarbonato e un cucchiaio di detersivo per i piatti. Lasciamo in ammollo gli spargifiamma per almeno 30 minuti, Passato il tempo di posa, strofiniamoli energicamente con una spugna insaponata, lo sporco non avrà scampo!

I bruciatori

Ora che abbiamo pulito per bene i piattelli possiamo pensare di dare una passata anche ai bruciatori, che sono la parte sottostante ai piattelli. Mettiamo a bollire una pentola d’acqua sufficientemente grande da contenere tutti i pezzi, aggiungiamo uno o due bicchieri d’aceto, poi togliamo dal fuoco e immergiamo i bruciatori, lasciamo così per almeno un’ora. Trascorso il tempo, ad uno ad uno, togliamo i pezzi dall’acqua, immergiamo uno spazzolino in un bicchiere con acqua e aceto e poi di seguito passiamolo nel bicarbonato, infine grattiamo con questo i bruciatori, torneranno a splendere.

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...