Pillole addio! Come combattete l’ansia in modo naturale.

Siete dell’avviso di dover annunciare il vostro addio alle pillole per calmare ansia e stress, ma l’idea vi agita?

O semplicemente vi sentite provate, sotto pressione, al limite della depressione, ma non volete ricorrere alla chimica per placare quell’angoscia che vi pervade ogni giorno?

Fate un bel respiro, uno di quelli profondi e completi e continuate a leggere… troverete qui descritto l’integratore migliore per rasserenarvi in modo naturale ed efficace, senza complicazione alcuna.

Avete i nervi a fior di pelle o le lacrime in tasca? Stentate ad abbozzare sorrisi anche solo di cortesia, pur di mantenere un aspetto accettabile? Chiudete gli occhi un attimo e odorate lavanda, i suoi fiori o l’olio essenziale!

pillole addio

Provateci anche senza convinzione alcuna, se non siete della teoria che i rimedi naturali possano risolvere drasticamente alcuni stati psicosomatici, funzionerà comunque!

Curiose? Iniziamo!

Pillole addio! Come combattete l’ansia in modo naturale.

La lavanda pianta è da secoli nota come l’antistress per eccellenza. Pare sia capace di:

  • ridurre la pressione sanguigna (e di conseguenza quelle emotiva, credeteci!)
  • rallentare il battito accelerato (se non fisiologico e dovuto a patologie pregresse).
  • abbassare la sovra-stimolazione dei neurotrasmettitori, ridimensionando una reazione eccessiva del sistema nervoso centrale e placando l’ansia.

Non a caso, durante il periodo del lock down, la Castel Farm, azienda leader della produzione di lavanda in Gran Bretagna, ha registrato un’impennata di vendita. Risulta che ben consce delle virtù di questa panta officinale, molte persone abbiano cercato sollievo dallo stress e dalla privazione di sonno (dovuta all’emergenza sanitaria da Covid-19) ricorrendo proprio al suo impiego.

Ma se da un lato è provata la sua efficacia per combattere l’ansia, con risultati davvero lusinghieri, dall’altro, pare però smentita una sua supposta azione antisettica e antibatterica.

LEGGI ANCHE:  Limonata alla lavanda: come preparare questo prezioso alleato contro stress e ansia

Questa credenza popolare deriva dal fatto che, durante la peste a Londra, i cerusici usassero inserire i suoi fiori sotto le maschere. Tale abitudine venne confusa: l’intenzione non era quella di mettersi al riparo da eventuali contaminazioni, ma quella di evitare di odorare il puzzo dei moribondi.

Questa precisazione era d’obbligo perché ci pare giusto, quindi, attribuire a questa pianta le sue conclamate virtù. Per ricorrere all’aiuto della natura con efficacia assicurata, bisogna essere ben consce delle reali possibilità che ci offre!

Buon respiro, allora, a voi che avete bisogno di ritrovare la calma!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...