Piperina e curcuma: scopri il mix vincente per dimagrire e tonificare

piperina e curcuma

Piperina e curcuma: scopri il mix vincente per dimagrire e tonificare.

La piperina è un alcaloide contenuto nel pepe nero. Si trova nello strato esterno dei frutti di questa spezia.

Un effetto assodato della piperina è che nell’uomo può aumentare del 2000% la biodisponibilità della curcumina. Nel febbraio del 2008 alcuni ricercatori hanno scoperto che la piperina può stimolare la colorazione della pelle in seguito a irradiazione con luce ultravioletta. Ciò può renderla utile nel trattamento della vitiligine.

Piperina e curcuma: scopri il mix vincente per dimagrire e tonificare

Nel 2012 alcuni studi hanno mostrato che la piperina può bloccare la formazione di nuove cellule adipose e ridurre i livelli di grassi nel sangue. Inoltre sotto l’effetto della piperina aumenta la secrezione dei succhi digestivi e quindi viene accelerata la digestione.

Pare anche che la piperina possa avere effetti antidepressivi, dato che stimola la produzione di dopamina e serotonina, due neurotrasmettitori che sono in genere carenti nelle persone depresse.

Quanto alla curcuma (e al suo principio attivo, la curcumina), tra i suoi effetti c’è anche quello drenante, sicché può favorire la perdita di peso. Ma naturalmente il suo effetto principale è quello antinfiammatorio e antiossidante. Stimola inoltre la produzione di bile e le funzioni del fegato e mantiene basso il livello di colesterolo.

Se per qualche settimana si assumono piperina e curcumina, dopo un po’ si potranno notare una linea più tonica e snella, un calo della cellulite, pelle più luminosa e capelli più folti.

Naturalmente bisogna ricordare che come tutti gli integratori neppure piperina e curcuma fanno miracoli. Occorre infatti associarne l’assunzione a una dieta sana ed equilibrata e a una buona attività fisica.

LEGGI ANCHE:  Come perdere 5 chili in una settimana con la dieta del finocchio

Controindicazioni

In certi casi la curcumina può dare anche effetti collaterali molto seri, come l’epatite colestatica acuta. È meglio che non la prendano quanti soffrono di una disfunzione epato-biliare, quanti sono affetti da calcolosi biliare, quanti assumono farmaci che possono entrare in conflitto con i principi attivi del duo piperina-curcumina.

Infine è meglio che non le assuma chi soffre di gastrite.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...