Polpette di riso: facilissime, velocissime e buonissime! Pronte al volo!

Le polpette di riso sono un secondo piatto molto semplice da realizzare. Una ricetta ideale anche per riutilizzare gli avanzi del giorno prima.

Perfette per chi non vuole preparare la classica cena, ma cerca sempre di stupire amici e parenti! Potete anche servirle come antipasto o come stuzzichino per un aperitivo in compagnia.

Adatte un po’ a tutti i gusti, sono molto apprezzate anche dai più piccoli. In questo caso, la cosa migliore è preparare una variante un po’ “schiacciata” che possa andare bene per grandi e piccini.

Curiose di sapere come si preparano?  Iniziamo!

Polpette di riso

Polpette di riso: ingredienti e preparazione

Per preparare questa ricetta, procuratevi:

  • riso, 200 g
  • uovo, 1
  • olio extra vergine d’oliva
  • parmigiano reggiano, 70 g

Fate bollire una pentola con acqua leggermente salata e cuocete il riso. Scolate e mettetelo in una ciotola.

Unite il prezzemolo, il parmigiano grattugiato, l’uovo intero e lavorate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto ben amalgamato. Volendo, potete anche aggiungere un pizzico di curry in polvere o di zafferano. I più golosi possono anche osare aggiungendo della mozzarella a cubetti oppure delle verdure a pezzetti (soprattutto piselli o carote).

Se in fase di preparazione doveste accorgervi che l’impasto è troppo molle, potrete rimediare con un po’ di pangrattato.

A questo punto, create delle pallina con le mani inumidite. Se preferite la cottura in padella, fate scaldare l’olio di semi di arachidi e, non appena sfrigola, mettete a cuocere le polpette per qualche minuto. Una volta pronte, asciugatele con carta assorbente e servitele.

Se volete una versione light, allora cucinatele in forno: otterrete un piatto ugualmente gustoso, ma più leggero!

LEGGI ANCHE:  Crocchette ricotta e zucchine al forno: delicate e digeribili

Mettetele su una teglia ricoperta con la carta apposita. Infornate a 200° per 25 minuti, giratele a metà cottura.

Nel caso in cui avanzino, potete conservarle in frigo per due giorni al massimo, oppure congelatele e consumatele quando volete!

 

 

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...