Purè di zucca: vivace e cremoso contorno d’autunno.

pure di zucca vivace e 3

È lei la vera protagonista della cucina d’autunno: ma avete mai provato il purè di zucca? Cremoso, denso, corposo, è il contorno ideale per accompagnare secondi di carne o di pesce. Il suo sapore delicato si sposa con qualsiasi pietanza, scaldando corpo e spirito e rallegrando la vista con quel suo acceso color arancione che regala allegria.

Un piatto sano e genuino in grado di portare in tavola il profumo della terra e il gusto rotondo che Madre Natura largamente elargisce in questa stagione così melanconica.

Piacerà a tutti, anche ai più piccini sempre restii a consumare le verdure. Li incanterete con una ricetta nutriente e sfiziosa.

Curiose di scoprire come procedere? Iniziamo!

pure di zucca vivace e 3

Purè di zucca: ingredienti e preparazione

Per questa ricetta procuratevi:

  • latte, 100 ml
  • zucca, 500 g
  • burro, 20 g
  • grana padano grattugiato, 30 g
  • noce moscata, q.b.
  • sale, 1 presa

Preriscaldate il forno a 200°. Foderate la leccarda con la carta apposita.

Eliminate la buccia dalla zucca, prelevate semi e filamenti, quindi pesatene ½ chilogrammo. Riducetela in tocchetti e sistematela sulla placca. Infornatela per 20 minuti. Deve risultare ben morbida.

Se volete fare prima e disponete del microonde, cuocetela a 750 W per 8 minuti circa.

Riprendete la zucca e frullatela nel robot da cucina o passatela nello schiacciapatate; versate la crema ottenuta in un tegame, unite il grana padano, il burro, il sale e la noce moscata secondo la quantità da voi gradita. Mettete la pentola sul fornello, accendete il gas a fiamma dolce, quindi cuocete la purea, rigirando spesso con il mestolo di legno. Aggiungete pian piano il latte a filo e proseguite la cottura per 3 minuti al massimo. Et voilà, il contorno più morbido dell’autunno è servito, pronto in baleno e con il minimo sforzo.

LEGGI ANCHE:  Frittata di patate e zucchine: basta grattugiare, cuocere in padella oppure in forno!

Se avanza, conservatelo in frigorifero per un massimo di 3 giorni, chiuso in un contenitore ermetico.

Prima di consumarlo, scaldatelo aggiungendo ancora un goccio di latte.

Buon appetito!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...