Quali sono i modi migliori per digerire in fretta e senza problemi

Quali sono i modi migliori per digerire.

Una digestione laboriosa è un problema piuttosto diffuso. Ci si può porre rimedio cambiando sia la dieta che il nostro modo di mangiare, troppo spesso troppo veloce e/o troppo abbondante.

Stress e ansia possono interferire col nostro rapporto con il cibo e talvolta possono inceppare il meccanismo. Ma non temere: ci sono molte tisane e rimedi della nonna che possono fare al caso tuo.

Quali sono i modi migliori per digerire

Abbiamo già accennato a stress e ansia, ma tra le cause di una digestione un po’ complicata ce ne possono essere altre. Per esempio: il cibo spazzatura, il consumo di alcolici, le fritture, pasti troppo abbondanti, patologie dell’apparato digerente, patologie del fegato, il reflusso gastro-esofageo, il fumo.

I sintomi li conosciamo abbastanza bene tutti quanti: pancia gonfia; sensazione di pesantezza; acidità di stomaco; flatulenza; mal di stomaco; nausea; sonnolenza; stipsi e così via.

Come rimediare

In caso di digestione difficoltosa si può far ricorso a vari rimedi.

Per esempio: il cosiddetto “canarino” ovvero acqua calda con in infusione della scorza di limone. Si fa bollire per qualche minuto la buccia di mezzo limone, poi si filtra e si beve l’infuso.

Oppure la coppia succo di limone e bicarbonato. Si spreme il succo di mezzo limone in un bicchiere di acqua tiepida, dopodiché si aggiunge la punta di un cucchiaino di bicarbonato e si mescola. Si deve bere finché durano le bollicine. L’effetto digestivo dovrebbe essere pressoché immediato.

Un infuso di camomilla e salvia: si mescolano fiori di camomilla e alcune foglie di salvia essiccata, dopodiché si mettono in infusione in acqua calda e e si filtra il tutto prima di bere.

LEGGI ANCHE:  Come preparare il ramen per farne un piatto completo e salutare

Una tisana al rosmarino e semi di finocchio. Ci vogliono due cucchiaini di semi di finocchio, uno di rosmarino e mezzo litro di acqua ben calda. Filtrare prima di bere.

Acqua e limone: il rimedio della nonna per antonomasia e anche il più semplice. Da bere caldo.

Una tisana di limone e alloro. Ci vogliono mezzo litro d’acqua, la scorza di un limone (possibilmente bio) e due di alloro. Quando il mix comincia a bollire si deve lasciar andare ancora per un cinque o dieci minuti. Da bere tiepido prima dei pasti. Se ti piace, puoi aggiungere dello zenzero, che ti dà quel pizzicorino in più.

Se poi questi rimedi non bastassero, si può andare in farmacia e procurarsi della citrosodina in bustine.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...