Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Quando ti arrabbi troppo potrebbe farti ingrassare, a confermarlo è lo studio di un esperto

Pubblicità

Se il tuo obiettivo al momento è perdere peso, faresti bene a non arrabbiarti. Pare infatti che cedere all’ira non faccia molto bene al nostro rapporto con la bilancia, che assai spesso, ammettiamolo, è assai problematico.

http://www.maxpixel.net

 

Con il libro “Chi si arrabbia ingrassa” (Él que se enoja engorda”) un nutrizionista messicano di recente ha spiegato qual è il meccanismo per il quale arrabbiarsi può anche farci aumentare di peso.

Lui si chiama Juan Manuel Romero Villa e la sua tesi è per l’appunto che tra i motivi del sovrappeso ci può essere anche la rabbia.

 

Pubblicità

Del resto, che ci sia una relazione stretta tra cibo ed emozioni non è certo una novità, ma lo psicologo-nutrizionista articola il concetto parlando del grasso, della corpulenza, come di un guscio che non si sa quanto inconsapevolmente chi mangia troppo e male tende a costruirsi per difendersi dalle aggressioni del mondo esterno. Insomma, il grasso come una sorta di “armatura” per proteggerci dalla paura del mondo là fuori.

D’accordo, il nesso grasso-paura-infelicità non è difficile da capire, ma che c’entra il fatto di arrabbiarsi con l’ingrassare?

C’entra eccome. Quando ci si arrabbia, spiega Villa, aumentano nel sangue i livelli di adrenalina e di cortisolo. Il cortisolo, in particolare, è un ormone che viene rilasciato dall’organismo come risposta allo stress e ha l’effetto di aumentare i livelli di zucchero nel sangue.

Ora, normalmente il cortisolo viene prodotto quando si fa dell’esercizio fisico, ma se ci arrabbia, gli zuccheri non vengono bruciati e quindi si accumulano come grasso.

Per Villa il libro è il frutto di più di dieci anni di osservazioni, condotte sia sui suoi pazienti che se se stesso. Dopo un po’ che praticava la professione, Villa ha notato, infatti, che molti dei suoi pazienti in sovrappeso avevano anche la tendenza ad arrabbiarsi facilmente.

 

Peraltro va sottolineato che l’obesità molto spesso è una patologia “multifattoriale”, ovvero causata da svariati fattori, e quindi la rabbia può contribuire all’aumento di peso, ma non ne è quasi mai l’unica causa.


Potrebbe interessarti anche...