Quante uova servono per cuocere la torta perfetta? Ve lo diciamo noi!

Quante uova servono per cuocere la torta perfetta? Ve lo spieghiamo in questo articolo!

quante uova servono

Se la vostra intenzione è quella di preparare una torta a due strati, 4 uova si renderanno necessarie. Tuttavia la regola generale è che per una torta possono servire dalle 2 alle 6 uova. Ma quante tra 2 e 6?

L’uovo nelle torte

Nella preparazione delle torte le uova svolgono diverse funzioni.

Struttura: servono a compattare la torta rendendola non troppo friabile, dunque stabile, e leggera.

Lievitazione: sono utili nel processo di lievitazione perché, una volta sbattute, incorporano anche l’aria necessaria.

Emulsione: contribuiscono a far mantenere alla torta il giusto livello di umidità. Quando gli ingredienti vengono emulsionati, i grassi e i liquidi si mescolano perfettamente all’impasto.

Umidità: essendo liquide al 75% contribuiscono a diluire l’impasto al punto giusto.

Sapore: danno il gusto alla torta.

Colore: contribuiscono a dare all’impasto e alla torta il classico colore giallino.

Forniscono grassi: i tuorli sono ricchi di grassi che contribuiscono a mantenere la torta umida e soffice.

Vien da sé che se si mettono meno uova in un impasto o se se ne mettono di più, il risultato finale sarà influenzato. E’ difficile dire con precisione quanto ne sarà influenzato così l’unica possibilità per scoprirlo è procedere a fare le varie prove.

Le prove di quante uova servono per ottenere un buon risultato

Abbiamo cotto 5 strati di torta ognuno con un numero diverso di uova. Abbiamo usato per ogni strato un numero da 0 a 4 uova. Queste prove, per completezza, equivalgono all’uso di 0, 3, 6, 9 o 12 uova. Praticamente ad una preparazione che prevede dosi raddoppiate.

Le differenze sono emerse già nella miscelazione degli ingredienti e nel conseguente impasto.

L’impasto senza uova era molto consistente e dal colore chiaro. Lo strato era basso, denso e compatto e strutturalmente quasi inesistente tanto da sbriciolarsi ad ogni tentativo di taglio. Il sapore era di farina cruda ed eccessivamente dolce.

Lo strato con 1 uovo solo invece era sempre denso e compatto ma al taglio reggeva molto meglio.

Quello a 2 uova era indubbiamente più alto ed una consistenza più leggera, strutturalmente molto più resistente.

Lo strato con 3 uova era ancora più alto e più leggero del precedente, ma la consistenza iniziava ad essere leggermente spugnosa.

L’impasto con 4 uova era ovviamente più dorato e con una consistenza molto meno densa, anche troppo. Il sapore sembrava quello di una crema pasticcera o di un budino. Lo strato era decisamente basso, denso ed anche gommoso.

quante uova servono

Conclusioni:

Troppe poche uova avranno come conseguenza una torta troppo compatta e che si sbriciola molto facilmente. Troppe uova possono dare il risultato di una torta spugnosa e gommosa.

Sapendo questo, sarà facile manipolare il numero di uova per rendere una torta più o meno compatta, soprattutto se la si vuole modellare in qualche forma.

 

 

Queste idee valgono oro… Altro che lattine!