Questa compressa è presente in ogni armadietto per medicinali, ma solo in pochi sanno che è ottima anche per i brufoli

L’acido acetilsalicilico è comunemente noto con il nome di aspirina, ossia quella compressa che non solo ci assicuriamo di avere sempre a casa, ma talvolta anche in borsa insieme a portafogli e chiavi. Che si tratti di dolore, infiammazione o raffreddore, questa pasticca “magica” è sempre pronta ad intervenire per farci stare meglio. Quel che pochi sanno è che può essere impiegata in tanti altri modi: ecco a voi gli usi alternativi dell’aspirina!

1cfe8e8097546add0d4cae8786714a37-800x421

Acne

Le compresse contro l’emicrania hanno un effetto antinfiammatorio. Prepariamo una soluzione con due o tre pillole polverizzate e del succo di limone. Applichiamo il composto direttamente sui brufoli e attendiamo qualche minuto prima di rimuoverlo. Facciamo però attenzione a non applicarlo su impurità che presentano lacerazioni della pelle, graffi compresi.

Macchie di sudore

Se non riusciamo a rimuovere le macchie di sudore, lasciamo sciogliere una compressa di aspirina in acqua tiepida. Con questa soluzione bagniamo la macchia e lasciamo agire durante la notte; il giorno seguente proseguiamo con il lavaggio normale.

Punture di insetti

Le zanzare ci torturano, le loro punture sono indolori, eppure il prurito che ne consegue induce a grattarsi spasmodicamente causando infiammazioni e lacerazioni. Sciogliamo un’aspirina in un cucchiaio d’acqua e lasciamola per qualche minuto sulle punture per alleviare il prurito.

Calli

Il mix di aspirina e succo di limone torna utile anche nel caso dei fastidiosi calli. Massaggiamo il composto sulla pianta del piede, copriamo con un panno caldo e umido e lasciamo per 10 minuti. I calli si ammorbidiranno e rimuoverli con una pietra pomice sarà un gioco da ragazzi.

Capelli sani

Nel caso di capelli danneggiati o opachi possiamo utilizzare una bustina di aspirina in granuli. Sciogliamo una bustina in 250ml di acqua, applichiamola sui capelli e attendiamo un quarto d’ora prima risciacquare. I capelli torneranno a brillare!

LEGGI ANCHE:  Abiti in freezer? Certo che sì, è il trucco che vi facilita la vita!

Forfora

Ancora capelli, ma questa volta si parla di forfora. Polverizziamo due compresse ed uniamole alla quantità di shampoo solitamente utilizzata per lavarsi i capelli, dunque procediamo come al solito. L’aspirina agisce contro i funghi e i batteri, ossia i principali responsabili della forfora. Nonostante ciò, ricordiamo che le cause possono essere molte altre, tra cui stress e disturbi cronici.

Esfoliare

Le compresse di aspirina possono aiutare anche contro la pelle grassa. Mescoliamo due pasticche con poca acqua con lo scopo di ottenere un composto spalmabile. Applichiamolo delicatamente sul viso, massaggiando. Attendiamo qualche minuto prima di risciacquare.

Fiori

I fiori prolungano la loro durata se all’interno dell’acqua introduciamo mezza compressa di aspirina. Ma l’eccesso può generare l’effetto opposto!

Pulizia bagno

Molto efficace è l’azione dell’aspirina anche in ambito domestico, in particolare per la rimozione dei residui di sapone di non facile rimozione. Per far tornare le superfici lisce e pulite, disciogliamo in acqua qualche compressa di aspirina e spalmiamo o spruzziamo la soluzione direttamente sulle zone interessate. Lasciamo agire per 30 minuti prima di risciacquare.

Maschera viso

Le sue numerose proprietà fanno dell’aspirina il componente ideale in una maschera per il viso. Polverizziamo delle compresse e aggiungiamole a tre cucchiai di yogurt e un cucchiaino di miele. Applichiamo la maschera per 15 minuti circa.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...