Questo insegnante porta l’alunna disabile sulle spalle perchè possa partecipare alla gita scolastica

C’è gente per cui la vita è fin da subito una salita di quelle da gran premio della montagna.

Per esempio per la piccola Ryan, dieci anni, che è nata con la spina bifida e che è costretta da sempre su una sedia a rotelle.

Fortuna però che le persone come Ryan qualche volta sul loro cammino incontrano persone come Jim Freeman, che di mestiere fa l’insegnante alla scuola elementare frequentata dalla piccola, la Tully Elementary School di Louisville, Kentucky.

Data la sua condizione, per Ryan molte delle cose che sono possibili ai suoi compagni di classe sono difficili se non impossibili.

Questo insegnante porta l’alunna disabile sulle spalle perchè possa partecipare alla gita scolastica

Credit: Team Ryan

Quando a un certo punto dalla scuola è arrivato l’avviso che la classe di Ryan sarebbe andata in gita al Parco delle Cascate sul fiume Ohio, nell’Indiana, la mamma di Ryan ha pensato che quella gita sarebbe stata un’altra delle tante esperienze che la vita ha negato alla sua piccola.

La signora però non aveva fatto i conti con l’altruismo e il buon cuore di Jim, che per consentire alla bambina di prendere parte alla gita si è offerto di portarla sulle spalle per tutto il tempo, il che, trattandosi di una bambina di dieci anni, è anche stato un impegno fisico non da poco.

Naturalmente, come prova il fatto che ne state leggendo proprio adesso, la storia non ha mancato di fare il giro della rete.

Per Jim Freeman si tratta di una fama del tutto meritata: chiaramente lui è uno di quegli insegnanti che ha scelto la sua carriera perché gli piace e non solo perché gli consente di portare a casa uno stipendio.

LEGGI ANCHE:  Inizia a percepire il reddito di cittadinanza e in cambio pulisce le strade della sua città

E più in generale la sua è una bella storia proprio perché in questi tempi di decerebrato sciocchezzaio social dimostra che ci sono ancora delle persone vere, là fuori, esseri umani che è possibile ancora definire così, esseri umani per l’appunto.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...