Raccogliere i tappi di plastica è importate e vale una piccola fortuna!

a cosa serve raccogliere i AdobeStock 365502398

Raccogliere i tappi è importate e potrebbe valere una piccola fortuna!

La raccolta differenziata porta un vantaggio all’ambiente e alle nostre vite difficilmente descrivibile a parole.

Raccogliere i tappi è importate e potrebbe valere una piccola fortuna!

 

Raccogliere i tappi è importate e potrebbe valere una piccola fortuna!

Tutti dovremmo capire l’importanza dell’impatto che tutto questo comporta. Tuttavia molta gente lo ignora o semplicemente non se ne cura.

Insomma senza cadere in polemiche inutili, sono qui per spiegare, a chi è interessato, il lavoro svolto dai volontari di Protect Our Home per quanto riguarda lo smaltimento e l’eventuale riciclo dei tappi di plastica.

Tipo di plastica

La plastica dei tappi è un tipo di plastica resistente ai solventi e alle alte temperature ed è ottima per conservare sostanze pericolose ma anche per la conservazione di alimenti di vario genere.

Tappi da riciclare

I tappi che troviamo comunemente sui succhi di frutta, sulle bottiglie d’acqua, sui detersivi eccetera sono tappi di plastica di polietilene ad alta densità e portano il marchio PE,2 o HDPE. Oltre a questi è possibile riciclare anche i tappi delle penne perché, anche se diversi all’apparenza, sono fatti dallo stesso materiale.

Chi raccoglie i tappi

I tappi vengono raccolti solitamente da associazioni benefiche per riciclarli o per venderli. In questo modo riescono a sovvenzionare le loro attività con, ad esempio, ragazzi disabili oppure costruendo scuole e /o impianti idrici nei paesi del Terzo mondo.

Come raccoglierli

La procedura corretta è quella di raccogliere i tappi, portarli in un punto di raccolta e pesarli. Solitamente viene rimborsato ogni chilo di tappi e in Italia esistono vari luogo del genere facilmente trovabili grazie ad una veloce spulciatina su qualsiasi motore di ricerca. Tuttavia si può anche venderli a delle aziende che lavorano con la plastica.

LEGGI ANCHE:  Calzini bianchissimi: il trucco per sbiancarli non è la candeggina!

Non buttarli con le bottiglie

Per facilitare la raccolta differenziata è meglio dividere i tappi dalle loro bottiglie. Questo perché i tappi non sono classificati come rifiuti urbani.

Fake news

In passato c’era la convinzione che grazie alla raccolta di un cospicuo numero di tappi una persona anziana o diversamente abile potesse ricavare una sedia a rotelle. Nulla di più falso! Infatti il ricavato è sempre stato usato per sostenere attività benefiche.

Perché riciclare i tappi

Riciclare i tappi porta un grande vantaggio all’ambiente e possono diventare una fonte di beneficenza decisamente notevole. Riciclarli è davvero molto semplice e veloce infatti ogni tappo lavorato permette di risparmiare 1,75 kg di petrolio.

Buon riciclo a tutti!

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...