IMPORTANTE: Ecco come riciclare correttamente il vetro. Fai da te

In quasi tutte le città italiane c’è ormai una consolidata abitudine al riciclo. Rifiuti organici, indifferenziati, plastica, lattine, vetro: ognuno di questi materiali ha il suo contenitore ed è importante rispettarne le indicazioni.

Non fare la raccolta differenziata è una grave colpa che influisce pesantemente sulle condizioni ambientali, che tenderanno sempre a peggiorare.

Esiste però un altro problema che rischia di mandare all’aria perfino l’attento lavoro di chi divide tutto con scrupolo. Oggi parliamo dei “falsi amici” del vetro, ossia di quegli oggetti che sembrano in vetro ma non lo sono, e a causa dei quali si rischia di perdere tutto il materiale destinato al riciclo.

Quali sono i “falsi amici” del vetro?

Sono tanti gli oggetti che sembrano essere di vetro:

bicchieri
specchi
vetri delle finestre
flaconi dei farmaci
lampade
schermi delle vecchie tv
pirofile e teglie

L’esempio classico è proprio quello della pirofila trasparente, che tutti noi tendiamo a credere di vetro. Il “vetro” della pirofila è in realtà ceramica. Sorpresi?

Cosa accade se gettiamo questi oggetti di “finto vetro” all’interno dei contenitori sbagliati? La loro presenza, anche se in una quantità minima, rende inutile l’intero processo del riciclo, perché altri materiali influiscono sulla composizione finale fino a rendere il materiale talmente delicato da non poter essere più utilizzato.

Facciamo attenzione dunque a quanto mettiamo nella campana del vetro.

Un altro errore comune è il riciclo delle lampadine, dei neon e così via. Essendo composti per la maggior parte (ma solo in apparenza) di vetro, in molti tendono a considerare tale, ignorando le sostanze tossiche e i materiali ben diversi dal vetro che sono contenuti in questi oggetti. Anche in questo caso renderemo nullo l’intero processo di riciclo.

LEGGI ANCHE:  Scopri come sanificare la lavastoviglie quando fa caldo, è importantissimo!

Quando abbiamo un dubbio gettiamo sempre nei rifiuti indifferenziati, perché una raccolta eseguita male è ancor più dannosa del normale processo di smaltimento!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...