Come riparare un parabrezza in 15 minuti e con 10 euro

I proprietari di automobili possono incorrere nelle lesioni del parabrezza per diversi motivi. Oltre ad incidenti e tamponamenti, di recente molte persone hanno subìto tale danno da fenomeni naturali, come la grandine.

Riparare il parabrezza dell’auto costare caro, anche perché costretti a rivolgersi a professionisti specializzati in questo tipo di riparazioni. La buona notizie è che esistono dei kit per la riparazione del parabrezza: si trovano in tutti i negozi di accessori per auto e perfino dei grandi supermercati, oltre (ovviamente) a potersi acquistare su negozi online come Amazon.

Il kit per riparare parabrezza non costa molto e il suo utilizzo prevede un lavoro di circa 15 minuti. Questo intervento deve però essere eseguito appena notiamo una lesione, prima che il vetro inizi a frantumarsi.

Cosa serve

panno in microfibra e alcool
kit per riparazione parabrezza
lametta
un pezzo di cartone

Procedura

Pulire accuratamente e delicatamente l’area lesionata, utilizzando un panno in microfilma e dell’alcool. Usiamo un detergente apposito per vetri.

Con del nastro adesivo limitiamo l’area in cui dobbiamo agire. Si tratta semplicemente di un metodo per evitare di estendere inutilmente il trattamento.

Il pezzo di cartone lo posizioneremo all’interno dell’auto nell’area della lesione. Ciò serve a renderla ben visibile.

Con una spilla o altro oggetto appuntito rimuoviamo i residui di vetro rimasti nella lesione.

Ora prendiamo l’apposito adesivo uscito dal kit e applichiamolo al vetro in modo da “circondare” la lesione.

Su questo adesivo, dopo aver rimosso la pellicola, applicheremo l’altro pezzo del kit per parabrezza, ossia una sorta di imbuto che va a sfociare direttamente sulla lesione.

Con le forbici rimuoviamo il cappuccio del tubetto di resina del kit. Versiamo tre quarti del contenuto all’interno dell’imbuto.

LEGGI ANCHE:  Sapone giallo della nonna: tutti gli usi che sicuramente non conosci!

Infiliamo la siringa del kit all’interno dell’imbuto e spingiamo giù fino in fondo, dopodiché tiriamo su lo stantuffo e blocchiamolo in questa posizione con l’apposito clip. La siringa funzionerà come un aspiratore, rimuovendo l’aria rimasta all’interno dell’imbuto.

Lasciamo in questa posizione per 10 minuti in modo che tutte le bolle d’aria possano sparire. Diamo un’occhiata alla lesione dall’interno dell’auto, così da capire quando sarà arrivato il momento di procedere.

Rimuoviamo la siringa e poi infiliamola nuovamente. Togliamo il fermo in modo da poter spingere ancora una volta la stantuffo verso il basso, quindi applichiamo di nuovo il clip in questa posizione. Attendiamo 20 minuti.

Eliminiamo la siringa, poi serviamoci di una lametta per facilitare la rimozione degli altri elementi. Assicuriamoci di avere a portata di mano un panno pulito per rimuovere la resina rimasta.

Ora passiamo la restante resina del tubetto sull’area della lesione. Quando facciamo ciò, l’auto deve essere esposta al sole.

Applichiamo ora l’adesivo quadrato del kit sulla lesione, usando una lametta per rimuovere eventuali bolle d’aria. Attendiamo 15 minuti.

Rimuoviamo l’adesivo.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...