Riso allo zafferano gratinato al forno con prosciutto e formaggio, WOW!

riso allo zafferano ma gratinato 2

Il riso allo zafferano è un piatto tipico lombardo, per la precisione milanese. Ma in questa versione, gratinato al forno e arricchito con prosciutto e formaggio, si trasforma in una ricetta ancora più golosa ed invitante.

Racchiude in sé tutte le proprietà nutritive richieste per un pasto completo: fibre, carboidrati, sali minerali, proteine e farà felice proprio tutta la famiglia! Uno sformato goloso e filante, dal sapore intenso ed avvolgente, facilissimo da realizzare.

Curiose? Iniziamo!

riso allo zafferano ma gratinato 2

Riso allo zafferano gratinato al forno: ingredienti e preparazione

Per questa ricetta procuratevi:

  • cipolla dorata, 1 media
  • riso Carnaroli, 600 g
  • latte, 500 ml
  • acqua, 2 l
  • dado vegetale, 2 (qui la ricetta per realizzarlo con il fai da te) 
  • grana padano, 120 g
  • prosciutto cotto, 150 g
  • formaggio a pasta filata, 280 g
  • zafferano, 1 bustina
  • olio extravergine d’oliva, q.b.

Portate a bollore in due tegami diversi il latte e l’acqua.

Grattugiate il grana padano, riducete il formaggio filante e dadini e spezzettate il prosciutto.

Affettate finemente la cipolla e fatela imbiondire in una pentola larga e capiente con un filo d’olio.

Tostate il riso per 5 minuti, incorporando i dadi vegetali e rigirando spesso con il mestolo di legno.

Versate ora il latte a filo e fatelo assorbire, quindi aggiungete a poco a poco anche l’acqua.

Preriscaldate il forno a 180° e tenete a porta di mano uno pirofila da 15×18 centimetri (per 6 persone circa)

Quando il riso risulta al dente, distribuite con metà del grana e del formaggio filante, amalgamate bene; incorporate anche metà del peso totale del prosciutto e uniformate nuovamente rigirando con il cucchiaio, infine spolverate con lo zafferano.

Trasferite metà del riso nella teglia, cospargete con i formaggi e il prosciutto rimasti, infine ricoprite con l’altro riso. Infornate per un quarto d’ora. Quando risulterà ben dorato sulla superficie, sfornate e lasciate intiepidire leggermente. Servitelo ancora caldo e fumante.

LEGGI ANCHE:  Come fare yogurt casalingo senza usare la yogurtiera!

Buon appetito!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...