Rosmarino, mai più secco e con poche foglie. Scopri cosa fanno i giardinieri per averlo forte e rigoglioso!

rosmarino mai piu secco con rosmarino 2

Rosmarino, mai più secco e con poche foglie. Scopri cosa fanno i giardinieri per averlo forte e rigoglioso!

Per dare un tocco in più ai nostri piatti spesso usiamo qualche foglia di rosmarino.

Coltivarlo in casa può sembrare semplice ma bisogna comunque seguire alcune piccole regole per far crescere la pianta rigogliosa e sana.

rosmarino mai piu secco con rosmarino 2

Rosmarino, mai più secco e con poche foglie. Scopri cosa fanno i giardinieri per averlo forte e rigoglioso!

Come bisogna annaffiare il rosmarino?

Ovviamente bisogna irrigare la pianta di rosmarino in base alla temperatura. Durante l’inverno è bene dare acqua alla pianta al massimo tre volte alla settimana. Durante le giornate calde invece bisogna innaffiare la pianta quasi tutti i giorni.

Cosa bisogna fare se le foglie diventano gialle?

È ovvio che per mantenere sana la pianta bisogna potarla nel momento in cui le foglie appaiono gialle. Questo fenomeno accade quando le foglie vengono attaccate da alcuni parassiti.

Il periodo migliore per potare il rosmarino è la fine della fioritura e bisogna tagliare poco sotto la parte da eliminare. Con un po’ d’attenzione la pianta tornerà a riempire il luogo in cui si trova con il suo profumo e crescerà a vista d’occhio.

Dov’è consigliabile posizionare la piantina di rosmarino?

La pianta di rosmarino può crescere tranquillamente sia all’interno che all’esterno di un’abitazione. Tuttavia è consigliabile portare la pianta all’esterno durante i periodi caldi sistemandola comunque in una zona ombrata. Invece durante la stagione fredda è bene coltivarla in casa posizionandola vicino ad una finestra. Mi raccomando non bisogna mai sistemarla accanto a condizionatori e termosifoni.

Prima di concludere però è giusto sottolineare i punti fondamentali che si evincono da queste poche righe scritte sopra:

  • Bisogna tenere la pianta in un clima temperato e caldo proprio perché non può sopravvivere a cali di temperatura improvvisi e a gelate.
  • Oltre a questo dobbiamo necessariamente sistemare la pianta sotto la luce diretta ma non esporla quando il sole risulta troppo forte. L’ideale, come abbiamo visto, è posizionare la piantina in una zona ombreggiata dove possa acquisire la luce naturale.
LEGGI ANCHE:  Riciclo chiavi inutilizzate: tantissime idee shabby chic e vintage da non perdere!

Adesso bisogna solo mettersi all’opera.

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...