Rosy Abate 2, data di inizio, anticipazioni

C’è grande attesa per l’inizio di Rosy Abate 2: quando sarà? E’ previsto un doppio appuntamento: mercoledì 18 settembre e venerdì 20, sempre in prima serata (alle 21.20) su Canale 5. Lo annuncia Fanpage.it

I profili social ufficiali della serie con protagonista la bravissima Giulia Michelini, mostrano un filmato di anticipazione in cui si vede che Rosy, soprannominata “la regina di Palermo”, è appena uscita di prigione e scopre che il figlio Leonardo (Leonardino), ormai ragazzo, è vicino all’ambiente della camorra. Lei, invece, è intenzionata a dare al figlio un futuro migliore. Ma Leonardo riceverà dai boss l’incarico di uccidere la madre.

Su Twitter Giulia Michelini scrive: “Mi sono fatta aspettare, ma ne è valsa la pena … La seconda stagione sarà una bomba!”. E abbiamo cominciato ad intuirlo con quello che abbiamo detto sul filmato.

In particolare dopodomani, mercoledì 18 settembre, vedremo ripartire la storia sei anni dopo l’arresto di Rosy Abate. La donna è ormai libera e la prima cosa che vuole fare, è riabbracciare il figlio che aveva creduto morto. Ora Leonardo vive a Napoli, dove ha salvato la vita alla giovane Nina Costello, il cui padre, Antonio, un uomo d’affari legato alla camorra, decide di assoldarlo tra i suoi scagnozzi.

Rosy Abate 2 sarà l’ultima stagione in cui vedremo Giulia Michelini nei panni del personaggio che ha fatto appassionare milioni di spettatori. L”attrice, infatti, ha annunciato che non intende proseguire questa fortunata avventura. Per ora non ha nemmeno impegni professionali futuri: la sua priorità è il figlio Giulio Cosimo, che ha 14 anni (lo ha avuto giovanissima, a 20) ed ha fatto il grande salto dalle scuole medie alle superiori: frequenta la IV ginnasio. Non sarà una passeggiata, anche perché il liceo classico è considerato il più difficile di tutti.

LEGGI ANCHE:  Una Vita anticipazioni, puntata 14 settembre 2019: festa nel condominio Acacias

Inoltre Giulia ironizza sul fatto di voler “trovare pace”, sganciandosi dal personaggio che pure le ha dato tanta popolarità: con Rosy Abate è “un odi et amo continuo”, confessa, citando la celebre poesia del latino Catullo (anche l’attrice romana ha frequentato il liceo classico, prima di iniziare a lavorare). Perché per strada la gente continua a chiamarla con nome della Abate e non con il suo.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...