Sansevieria: coltiva questa pianta così per risultati incredibili! I consigli di un esperto!

sansevieria coltiva questa pianta cosi sansevieria in acqua coltiva questa Sansevieria in acqua

Sansevieria in acqua: hai mai provato a coltivare questa pianta così! I consigli di un esperto!

Una pianta sempre verde da curare in casa è sicuramente la Sansevieria. Questa particolare pianta è originaria dell’Africa ed è conosciuta con il nome di “albero della tigre con foglie gialle” ed anche con il nome di “albero della lingua della tigre”.

Sansevieria in acqua: hai mai provato a coltivare questa pianta così! I consigli di un esperto!

Le foglie di questa pianta raggiungono massimo 60 centimetri di altezza. Oltre a questo è una sempreverde che non ha bisogno, per fortuna, di cure eccessive o particolari.

Questa speciale pianta ha la caratteristica di purificare l’aria riuscendo ad assorbire 107 tipi di gas tossici.

Dopo queste piccolissime nozioni non resta che entrare nello specifico e capire come farla crescere al meglio delle nostre possibilità.

Sansevieria in acqua: coltiva questa pianta così! I consigli di un esperto!

Qui di seguito andremo a vedere come coltivare la Sansevieria con la coltivazione idroponica.

La tecnica idroponica è una tecnica che prevede la coltivazione della pianta in acqua e non nel terreno. Infatti l’acqua, in questo caso, sostituisce il terriccio. In questo modo infatti possiamo ammirare le radici che ad un pelo dall’acqua assorbono l’ossigeno e le sostanze nutritive di cui hanno bisogno.

Vediamo subito come avviene questa piccola magia del pollice verde.

Prima di tutto bisogna piantare le radici della pianta in un vaso di ceramica. É importante scegliere foglie forti e giovani. Bisogna impiantare la nostra pianta dai bordi gialli nella terra a 5 centimetri dalla base.

Successivamente inseriamo la pianta nel vaso e aggiungiamo un po’ di terreno. Mi raccomando è importante che non sia troppo profonda ma che tocchi solo ½ del terreno nel vaso per poi bagnare la pianta dall’alto. A questo punto sistemiamo il nostro vaso in un posto ben illuminato dalla luce del sole. Tuttavia per crescere in modo impeccabile sarebbe ottimo sistemarla all’ombra della luce.

LEGGI ANCHE:  10 piccoli progetti fai da te, per rendere il vostro bagno più confortevole.

Dopo 39 giorni possiamo togliere delicatamente la pianta dal terreno e adagiarla in una bacinella piena d’acqua in modo da eliminare con delicatezza il terreno dalle radici.

Infine possiamo finalmente trasferire la pianta in un vaso di vetro pieno d’acqua in modo da poter ammirare le radici che si muovono nell’acqua e allo stesso tempo ammirare la forza della tecnica idroponica.

Buon lavoro!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...