Redazione Contatti Impostazioni Privacy

Santo del Giorno 15 Settembre: Santa Caterina da Genova

Santa Caterina da Genova
Pubblicità

Sapete qual è il Santo del giorno 15 Settembre?

Oggi si celebra la memoria liturgica di Santa Caterina da Genova, vedova cristiana vissuta nel ‘400.

Conosciamola meglio: vediamo chi era, cosa fece, perché è importante e perché è stata canonizzata.

Pubblicità

Santo del giorno 15 Settembre: chi era Santa Caterina da Genova. Cenni biografici

Santo del giorno 15 SettembreCaterina Fieschi nacque a Genova nel 1447.

La sua era una delle famiglie più eminenti della città.

Da tempo in aperto contrasto con gli Adorno, per facilitare la pacificazione e per interesse, la giovane Caterina fu costretta a sposare Giuliano Adorno.

L’uomo non si rivelò certamente il migliore dei mariti: era vizioso, infedele, avaro e, se non bastasse, aveva anche un caratteraccio.

Anche se inizialmente Caterina venne sedotta dal vizio e dal lusso, un episodio la spinse a cambiare vita radicalmente e per sempre.

La donna ebbe infatti una visione mistica, dopo la quale decise di dare un significato del tutto diverso alla sua esistenza terrena.

Pubblicità

Caterina decise di vivere secondo la legge di Dio e per questo, oltre a mortificare spesso il suo corpo e ad infliggersi punizioni, si prodigò moltissimo nell’aiuto ai bisognosi.

In particolare, si dedicò con passione all‘assistenza dei malati nell’Ospedale di Pammantone.

Il seguito, la vedovanza, gli scritti e la canonizzazione

Profondamente devota e convinta delle sue azioni, carismatica e altruista, non ci volle molto a che intorno a Caterina si raccogliesse un gruppo di seguaci che ne imitava l’operato.

Persino il marito si ravvide: l’uomo si convertì, entrò nell’Ordine dei Francescani e si adoperò al servizio del prossimo fino alla sua morte, sopraggiunta nel 1497 a causa delle peste.

Caterina non fece mai parte di nessun ordine religioso, preferendo evidentemente l’indipendenza assoluta da tale punto di vista, ma in tanti la considerarono una vera guida spirituale a cui rivolgersi per avere consigli nei momenti di turbamento e di difficoltà.

Caterina ci ha lasciato, a testimonianza del suo misticismo, due trattati, ovvero Purgatorio e Dialogo (tra anima e corpo).

Ammalatasi, la religiosa morì nel 1510.

La canonizzazione avvenne per decisione di Benedetto XIV.

Le reliquie della santa sono custodite a Genova nella Chiesa della Santissima Annunziata in Portoria.

Pubblicità

Santa Caterina è patrona della cittadina di Lorsica, in provincia di Genova, e protettrice secondaria degli ospedali italiani.


Potrebbe interessarti anche...