San Cirillo di Alessandria

Santo del Giorno 27 Giugno: San Cirillo di Alessandria

Il Santo del giorno 27 Giugno è San Cirillo di Alessandria, vescovo e dottore della Chiesa vissuto nel IV secolo.

Conosciamo meglio questa importante figura religiosa: vediamo chi era, cosa fece e perché è stato canonizzato.

Santo del giorno 27 Giugno: chi era San Cirillo di Alessandria

santo del giorno 27 Giugno

Cirillo nacque in Egitto intorno al 370.

Appartenente ad una famiglia illustre, era nipote del patriarca di Alessandria Teofiso.

Alla morte di quest’ultimo, Cirillo prese il suo posto.

La sua politica non si discostò molto da quella del parente poiché, esattamente come il predecessore, intese soprattutto a combattere il paganesimo e a ripristinare l’ortodossia.

Nello svolgimento del suo ruolo Cirillo fu inflessibile ed intransigente.

Combatté strenuamente le eresie interne alla cristianità, in particolare quella nestoriana.

La lotta tra Cirillo e Nestorio

Cirillo e Nestorio, patriarca di Costantinopoli, ingaggiarono una disputa teologica che è rimasta nella storia.

Il primo sosteneva la natura divina di Maria e l’importanza della Trinità, Nestorio invece riconosceva in Cristo solo la natura umana e non quella divina.

La lotta fra i due eminenti esponenti della cristianità dell’epoca fu molto dura e coinvolse le maggiori personalità di allora.

Per dirimere la controversia, si appellarono prima a Papa Celestino I e poi anche all’Imperatore Teodosio.

Vennero pertanto indetti, nel 431, i Concili di Roma e di Efeso, i quali si conclusero con la ferma condanna di Nestorio.

Durante il Concilio di Efeso, Cirillo si rese protagonista di una scorrettezza: iniziò i lavori senza aspettare che fossero presenti i patriarchi d’Oriente.

Per tale motivo fu imprigionato e rilasciato soltanto a lavori conclusi.

Cirillo morì ad Alessandria d’Egitto nel 444.

Altri santi e beati del giorno 27 Giugno

Il giorno 27 Giugno, oltre a San Cirillo di Alessandria, si celebrano anche San Zoilo di Cordova, San Tommaso Toan, Santa Guddene, Sant’Arialdo di Milano, San Sansone, Beata Luisa Teresa Montaignac de Chauvance, Beato Benvenuto da Gubbio, San Giovanni di Chinon e Santa Margherita Bays.

Queste idee valgono oro… Altro che lattine!