Santo del Giorno 29 Ottobre: Sant’Onorato di Vercelli

Sant'Onorato di Vercelli

Il Santo del giorno 29 Ottobre è Sant’Onorato di Vercelli.

Egli fu Vescovo di Vercelli nel III-IV secolo a.C. per volere di Sant’Ambrogio, con il quale mantenne sempre un rapporto molto stretto.

Dal punto di vista dottrinale ed ecclesiastico, Onorato seguì la rotta tracciata dal suo predecessore Eusebio.

Si impegnò moltissimo per la pacificazione della città, che da tempo viveva una situazione burrascosa, e si batté per una profonda riforma dei costumi all’interno del clero.

Scopriamo di più su di lui: vediamo chi era e perché è stato importante.

Santo del giorno 29 Ottobre: chi era Sant’Onorato di Vercelli. Cenni biografici

santo del giorno 29 ottobre

Sant’Onorato visse fra il III ed il IV secolo d.C.

La sua figura è legata a quella del più celebre Sant’Ambrogio, Vescovo di Milano.

Dopo la morte del Vescovo Eusebio, Vercelli cadde nella confusione più totale per anni, tanto che il caos ed i tumulti impedirono a lungo che si potesse eleggere un nuovo vescovo.

Inoltre la Chiesa viveva altri gravi problemi che non facevano altro che peggiorare la situazione, primi fra tutti la diffusione delle eresie e alcune questioni aperte e dibattute quali, ad esempio, il celibato degli ecclesiastici.

Fu il sempre grandissimo Sant’Ambrogio a risolvere le difficoltà in cui versava all’epoca la città di Vercelli assegnando la carica ad Onorato, uomo ben visto sia dalla gerarchia ecclesiastica che dalle persone comuni.

Onorato Vescovo di Vercelli

Onorato svolse la missione affidatagli con grande impegno e sempre nella piena osservanza dei principi cristiani ed ecclesiali.

Pur trovandosi in una situazione oggettivamente difficile su più fronti, Onorato non arretrò mai e, anzi, si prodigò con tutte le proprie forze per migliorarla.

LEGGI ANCHE:  Oroscopo di Paolo Fox di oggi 25 agosto 2021

Con una predicazione pacata ma al tempo stessa ferma, il vescovo riuscì a riportare calma ed ordine e, inoltre, tuonò contro quegli ecclesiastici che si allontanavano dall’ortodossia con comportamenti poco consoni al ruolo.

Legato a Sant’Ambrogio da rispetto, stima e sincera amicizia, quando il vescovo milanese morì volle vicino a sé proprio Onorato affinché gli impartisse l’estrema unzione.

Sant’Onorato morì nel 415, dopo che per venti anni circa si era dimostrato capace e degno della carica che aveva ricoperto.

Le sue spoglie riposano nella Cattedrale di Vercelli città dove, a tutt’oggi, il suo culto è molto sentito.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...