Santo del Giorno 3 Luglio: San Tommaso Apostolo

San Tommaso Apostolo

San Tommaso, che fu uno degli Apostoli di Gesù, è il Santo del giorno 3 Luglio.

Scopriamo di più sulla sua vita e vediamo perché è stato importante.

Santo del giorno 3 Luglio: cenni biografici su San Tommaso Apostolo

santo del giorno 3 luglioTommaso, giudeo, fu scelto dallo stesso Gesù all’inizio della sua vita pubblica per seguirlo.

Era un uomo semplice, privo di istruzione, ma di animo buono e sinceramente devoto al Maestro.

Sono molti i passi del Vangelo che testimoniano l’amore di Tommaso per Gesù.

Tuttavia, il passo probabilmente più noto e più citato, è quello che attesta il suo scetticismo di fronte ai compagni che gli dicevano di avere incontrato Gesù risorto.

In quel momento infatti, Tommaso era assente.

Alle affermazioni entusiastiche e felici degli altri, egli rispose con queste celeberrime parole: “Se non vedo nelle sue mani i fori dei chiodi, e non metto il mio dito nel posto dei chiodi, e non metto la mia mano nel suo costato, non credo”.

In quel momento Gesù riapparve e disse: “Guardami e toccami, e non essere incredulo, ma fedele”.

A quel punto Tommaso non potette fare altro che inginocchiarsi al suo cospetto e dire, emozionato, “Signore mio e Dio mio”.

E Gesù gli disse ancora: “Perché hai veduto, o Tommaso, hai creduto; beati coloro che non han veduto e crederanno”.

Tommaso evangelizzatore e martire

Quando gli Apostoli, dopo l’ascesa al cielo di Gesù, si divisero per diffondere nel mondo la buona novella, Tommaso andò fra i Persi e i Medi.

L’uomo operò molte conversioni anche a Calamina e questo scatenò le ire del re pagano.

Egli, dopo averlo perseguitato in tanti e crudeli modi, ordinò che l’evangelizzatore fosse ucciso con un colpo di spada.

LEGGI ANCHE:  10 insospettabili segnali che il tuo partner ti tradisce.

Le ultime parole di Tommaso furono “Signor mio e Dio mio”.

Il corpo riposa a Melapore, nella basilica eretta e dedicata a lui stesso.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...