Santo del Giorno 4 Luglio: Santa Elisabetta di Portogallo

Il Santo del giorno 4 Luglio è Santa Elisabetta del Portogallo, regina vissuta in piena epoca medievale.

Conosciamola meglio: vediamo chi era, cosa fece, perché è importante e perché è stata canonizzata.

Santo del giorno 4 Luglio: informazioni biografiche su Santa Elisabetta del Portogallo

santo del giorno 4 luglioElisabetta nacque nel 1271 da Pietro III re di Aragona e da Costanza.

Il nome le venne imposto in onore di Santa Elisabetta regina di Ungheria, che era sua prozia.

Il senso religioso nacque in lei sincero e profondo fin da bambina.

Anche se era una principessa ed aveva pertanto la possibilità di trascorrere le giornate fra agi e privilegi, Elisabetta non lo fece mai, rinunciando persino ai giochi.

Non appena ebbe l’età giusta sposò Dionigi re del Portogallo, ma anche in questa nuova condizione di moglie non tralasciò mai quelli che sempre dovrebbero essere i doveri di un vero religioso, a cominciare dalle opere buone nei confronti dei bisognosi.

Il rapporto con l’empio marito

Al contrario di lei, che conduceva un’esistenza spiritualmente ricca e trascorreva le sue giornate non mancando mai di aiutare chi ne aveva bisogno, dai poveri ai malati, Dionigi era un uomo depravato e, per certi aspetti, malvagio.

Sempre con dolcezza e pazienza, Elisabetta lo esortò a cambiare vita e a convertirsi.

Per tutta risposta, il monarca la accusò di avere aizzato suo figlio alla ribellione verso di lui, quindi la spogliò di ogni suo bene e la relegò ad Alaquer, una cittadina portoghese.

I sudditi avevano grande affetto e stima per Elisabetta, al punto da offrirle armi per liberarsi da quella ingiusta ed immeritata situazione, tuttavia lei non solo rifiutò, ma li invitò a restare fedeli al loro re.

LEGGI ANCHE:  Bicchierini di tiramisù al lampone: croccante morbidezza

Finalmente Dionigi tornò in sé.

Riconoscendo l’innocenza della moglie la riaccolse con sé e perdonò il figlio.

Alfonso al trono, morte di Elisabetta e canonizzazione

Alla morte di Dionigi, avvenuta nel 1325, gli succedette il figlio Alfonso.

La madre intanto, chiese di chiudersi in convento, ma le venne proibito.

A quel punto decise di ritirarsi in un piccolo appartamento accanto al monastero di Santa Chiara in Coimbra, fondato da lei stessa.

Dopo il secondo pellegrinaggio a Compostela, Elisabetta, colta da febbre, si spense nel 1336.

Aveva 65 anni.

Fu sepolta nel monastero di Santa Chiara, in Portogallo, e in seguito canonizzata da Papa Urbano VIII.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...