Sarde in agrodolce con cipolle e uvetta: un piatto veneziano unico!

sarde in agrodolce con cipolle 1

Le sarde in agrodolce sono un piatto tipico veneziano. Potete trovarle sui banchi del mercato di Rialto, sul menù dei ristorantini tipici, tra le calli più caratteristiche, oppure, se volete gustare il loro sapore così unico e speciale, potete prepararle voi in onore della Serenissima!

Una rosolatura in padella accompagnata da una guarnizione a base di cipolle caramellate e uvetta, questi sono i due semplici passaggi che vi assicureranno un piatto davvero speciale.

Potrete servirlo come antipasto prima di una cena con gli amici di sempre, oppure come secondo, in entrambi i casi vi garantirete un successo incredibile. Già perché quella che state per conoscere è una ricetta tanto golosa quanto infallibile, sempre a patto di scegliere solo ed unicamente prodotti di qualità.

Fatevi preparare le sarde dal vostro pescivendolo di fiducia, oppure provate a pulirle voi con cautela: evisceratele, eliminate la testa e lasciate la coda, infine apritele a libro.

Curiose di saperne di più? Iniziamo!

sarde in agrodolce con cipolle 1

Sarde in agrodolce: ingredienti e preparazione

Per questo piatto procuratevi:

  • uvetta, 1 manciata
  • cipolle, 500 g
  • aceto di vino bianco, 200 m
  • sardine, 12 filetti
  • zucchero, 2 cucchiai
  • pinoli, q.b.
  • farina, q.b.

Fate rinvenire l’uvetta, lasciandola in ammollo per una decina di minuti in una ciotola colma di acqua calda. Strizzatela e tamponatela per eliminare tutta l’umidità.

Sciacquate rapidamente le sarde sotto al rubinetto, asciugatele con cura.

Versate la farina in un piatto fondo e adagiate un pesce alla volta, per ricoprirlo con cura.

Mettete un filo d’olio in una padella antiaderente, quindi rosolate le sardine su entrambi i lati, trasferitele poi sulla carta assorbente, asciugate l’unto in eccesso e impiattatele su una teglia in ceramica o vetro.

LEGGI ANCHE:  12 Piatti Freddi e super veloci da preparare, perfetti per quando fa caldo!

Sbucciate le cipolle e affettatele finemente, ora trasferitele in pentola e fatele imbiondire. Aggiungete lo zucchero, lasciatele caramellare. Unite anche l’aceto e lasciatelo evaporare a fuoco basso, in ultimo inserite anche l’uvetta. Amalgamate perfettamente il tutto.

Riprendete la teglia con le sardine e ricopritele con la guarnizione alla cipolla. Sigillate con la pellicola alimentare e riponete in frigorifero a riposare per 24 ore.

Tiratele fuori un po’ prima di servirle per riportarle a temperatura ambiente. Saranno saporitissime, decoratele con qualche pinolo!

Buon appetito!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...