Sciroppo Antibiotico Contro la tosse: preparatelo così

Sciroppo Antibiotico Contro la tosse: preparatelo così

Arriva l’inverno e porta con se i malanni di stagione, febbre raffreddore e tosse, sono, purtroppo, una frequente compagnia nei mesi invernali. Di solito hanno un decorso breve e, in qualche giorno, torniamo a star bene ma in quei pochi giorni, la tosse è un vero tormento, non ci fa dormire, non ci permette di parlare liberamente e dopo un po’ dà mal di testa.

I rimedi in commercio sono tanti e tutti molto efficaci ma se siamo dei patiti dei rimedi naturali o semplicemente stiamo troppo male per andare in farmacia, possiamo tranquillamente farci uno sciroppo naturale che ci aiuterà nel caso di questo fastidioso disturbo.

Prima però accertiamoci, con il medico, che si tratti di una banale forma influenzale.

Sciroppo Antibiotico Contro la tosse: Ingredienti

Per preparare questo rimedio casalingo ci serviranno:

  • 4 cucchiai di succo di limone fresco,
  • 100 grammi di miele,
  • 2 cucchiai di olio di cocco alimentare.

Il limone ha un alto potere antibatterico e contiene molta vitamina C che aumenta le difese immunitarie, il miele è lenitivo oltre ad avere proprietà antibatteriche, antivirali e libera le vie aeree, l’olio di cocco aiuta i globuli bianchi a sconfiggere le infezioni.

Preparazione

Inseriamo tutti gli ingredienti in un barattolo di vetro e mescoliamo a lungo finché non saranno ben amalgamati, poi chiudiamo bene. Lo sciroppo può tranquillamente essere conservato per più giorni, perché, i tre elementi, sono già di per se tre potenti conservanti. In ogni caso, se dovesse restare dello sciroppo inutilizzato dopo che è passata la tosse, è meglio buttarlo, è comunque senza conservanti chimici, se la tosse dovesse tornare sarà un attimo prepararlo nuovamente.

LEGGI ANCHE:  Come riciclare vecchie sedie in plastica in modo glamour: tantissime idee!

Assunzione dello sciroppo naturale

Per trarne tutti i benefici, dovremmo assumere un cucchiaio da minestra di sciroppo tre volte al giorno, l’ultima assunzione è bene farla subito prima di coricarsi senza bere nulla di seguito, in questo modo la viscosità del preparato agirà su tutto il tratto respiratorio, anche nelle alte vie. Anche le altre somministrazione è meglio farle senza bere immediatamente dopo, più il miele resta in contatto con le pareti della gola, più è efficace.

Finalmente riusciremo a dormire sereni senza essere svegliati dai colpi di tosse!

Articolo revisionato da Maria Di Bianco, Dottoressa in Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...