Scoperto a somministrare la chemioterapia a pazienti sani: un medico riceve una condanna esemplare

Il Dr. Farid Fata, tempo fa, a Detroit (USA), si era dichiarato colpevole per aver somministrato la chemioterapia a pazienti a cui era stato erroneamente diagnosticato un cancro. Ad alcune persone è stato detto che avevano un tumore al sangue in stato terminale: circa 553 pazienti avevano ricevuto iniezioni o altre cure che non erano clinicamente necessarie, alcuni manco erano malati di cancro e, inoltre, aveva intascato milioni di dollari. Ma si era pure dichiarato colpevole di aver ricevuto bustarelle e di riciclaggio di denaro.

I procuratori federali dissero che era “il più grande truffatore nella storia di quel paese”. Per Fata, hanno detto, “i pazienti non erano persone. Erano centri di profitto”.

Di questa cosa, l’oncologo, nel tribunale, disse di vergognarsi e chiese scusa per le sue azioni: “Ho violato il giuramento di Ippocrate e la fiducia dei miei pazienti”, disse in quell’occasione Fata, “Non so come posso guarire la ferita. Non so come esprimere dolore e vergogna“.

Nel settembre del 2015, Fata venne dichiarato responsabile di aver somministrato cure non necessarie ed eccessive ai 553 pazienti.

Nel giorno dell’udienza in tribunale, molti di questi pazienti indossarono vestiti di un colore giallo molto vivo, con ciò volevano simboleggiare che quello sarebbe stato l’ultimo giorno in cui il dottore avrebbe visto la luce del sole. E non avevano torto, Fata fu condannato a 45 anni di carcere.

Tuttavia, la condanna, seppur esemplare, e le scuse di Fata, a poco sono servite alle persone che dovranno lottare con gli effetti dei trattamenti per il resto delle loro vite. Come disse nel tribunale Geraldine Parkin, la moglie di un ex paziente: “molti furono torturati fino agli ultimi sospiri”.

LEGGI ANCHE:  10 cose che le persone intelligenti non dicono mai! E tu le dici?

E sono molte le testimonianze come questa della signora Geraldine Parkin, davvero commoventi.

Visto che non possiamo estirpare il male dalle menti e cuori delle persone, ci auguriamo che almeno, condanne come questa, possano servire da monito a coloro che pensano a farsi ricchi a scapito degli altri.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...