Scopri che cos’è la carnitina e perché potrebbe servirti per dimagrire

carnitina per rimettersi in forma

Scopri che cos’è la carnitina e perché potrebbe servirti per dimagrire.

Se ami lo sport e se in vacanza hai messo su qualche chilo di troppo, potresti trarre giovamento dall’assumere degli integratori alla carnitina, soprattutto se il tuo obiettivo è dimagrire senza perdere tono muscolare.

Più in generale, la carnitina può essere la soluzione giusta se si vuole raggiungere il peso forma senza gettare al vento tutto il lavoro fatto per costruire massa magra in ore e ore di allenamento.

Non di rado, infatti, dimagrire non implica perdere solo massa grassa, ma anche massa magra, specie se ci si affida al fai da te, cioè se non si viene seguiti da un esperto in alimentazione.

Scopri che cos’è la carnitina e perché potrebbe servirti per dimagrire

Bada bene: la carnitina non è una sostanza magica, non fa miracoli. Se però la prendi sotto la supervisione di uno specialista e quindi con tutte le dovute cautele, i risultati non tarderanno a farsi vedere.

Riassumendo: sotto controllo medico e associata a uno stile di vita sano ed equilibrato, l’assunzione di carnitina può aiutare a dimagrire, a mantenere la cosiddetta massa magra, a stimolare il metabolismo.

In particolare va ricordato che il suolo della carnitina è quello, molto in sintesi, di trasformare gli acidi grassi in energia.

Ci sono nutrizionisti che consigliano l’assunzione per periodi di 30 giorni, soprattutto quando si tratta si sportivi che devono rimettersi in forma e bruciare il grasso in eccesso.

Secondo alcuni la carnitina dà i risultati migliori se associata a una dieta chetogenica e a un lavoro di allenamento coi pesi e aerobico.

La si può prendere come pillole, ma anche liquida o in polvere. Dal punto di vista commerciale la carnitina che si trova in vendita può andare sotto il nome di L(evo)-carnitina, L-tartrato e acetil-L-carnitina.

LEGGI ANCHE:  Con acqua di mela e cannella puoi smaltire fino a 4 chili a settimana

La dose consigliata in genere è di 200 milligrammi al giorno per un massimo di quattro settimane.

In ogni caso, ricordate sempre di consultare il vostro medico prima di assumerla.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...