Scopri cosa succede al tuo organismo se smetti di mangiare pane

pane

Scopri cosa succede al tuo organismo se smetti di mangiare pane.

Se si smette del tutto di mangiare pane, una delle prime conseguenze è la perdita di peso. Beh, direte voi, non è forse un’ottima cosa, soprattutto per chi fatica a mantenere il peso forma?

La risposta è sì e no. Smettere di mangiare pane ci permette certamente di calare di peso, ma ha altre conseguenze che non sembrano del tutto positive e chi spieghiamo qui di seguito.

Scopri cosa succede al tuo organismo se smetti di mangiare pane

Uno. La perdita di peso

Come s’è già anticipato, eliminare i carboidrati determina un calo di peso abbastanza repentino. Ottimo, no? Beh, non proprio.

Il punto è che i carboidrati si accumulano nell’organismo sotto forma di glicogeno e questa riserve energetiche contengono una abbondante quantità di acqua. Se smettiamo di mangiare pane, perdiamo acqua e questo non è bene, dal punto di vista nutrizionale.

Due. Gli effetti secondari sul cervello

I carboidrati influiscono anche sul buon funzionamento del cervello. Se sono in eccesso possono nuocere alle cellule nervose, ma se sono troppo pochi, ciò può lasciare i neuroni privi di protezione in situazioni di scarsità di ossigeno.

Non solo, smettere del tutto coi carboidrati può avere anche altre conseguenze, almeno all’inizio: per esempio bocca secca, alito cattivo, nausea, insonnia.

Tre. Aumento del colesterolo

Un studio pubblicato su Plos One suggerisce che gli alimenti raffinati – per esempio la farina con cui si fa il pane bianco – aumentano notevolmente la quantità di un acido grasso che si chiama palmitoleico e aumentano il rischio di malattie cardiache o diabete. D’altra parte, un altro studio della American Heart Association indica che un consumo responsabile di caroidrati può stabilizzare i livelli di colesterolo.

LEGGI ANCHE:  Ecco perché togliere le scarpe in casa può salvarci la vita

Detto in altro modo: smettere del tutto di assumere carboidrati potrebbe determinare una impennata nei livelli di colesterolo, il che non è affatto positivo.

Quattro. Carenze nutrizionali

Il pane contiene ferro, vitamina B e magnesio. Si sa che in genere le persone assumono meno magnesio di quel che dovrebbero, sicché non sembra una buona idea fare completamente a meno del pane.

Cinque. Problemi di stipsi

Tra gli effetti collaterali dello smettere col pane ci possono essere anche gonfiore addominale, dolori di stomaco e problemi intestinali. E anche un po’ di stitichezza.

Sei. In definitiva

In definitiva occorre sempre rammentare l’aurea massima degli antichi: in medio stat virtus. Insomma, è bene mangiare di tutto, ma in quantità moderate. E quindi la regola è semplice: continuate pure a mangiare pane, ma non esagerate con la quantità. Tutto qui.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...