Se Sei a dieta Attenzione allo yogurt magro: ecco perchè!

Se Sei a dieta Attenzione allo yogurt magro: ecco perchè!

Lo yogurt magro è un alleato importante per chi si sottopone a un regime dietetico dimagrante. Spesso chi è a dieta lo mangia a colazione o come uno spuntino a metà pomeriggio per tacitare i morsi della fame.

Se sei a dieta, lo yogurt magro potrebbe non essere la scelta più giusta

Per quanto magro, però, occorre fare attenzione nel suo consumo. Perché se lo yogurt si consuma senza le dovute accortezze, da alleato può tramutarsi in una bomba calorica i cui effetti dopo poco saranno molto ben visibili dalle parti del nostro girovita.

Anche se a prima vista può sembrare il contrario, infatti, lo yogurt magro se non lo mangi nella maniera corretta può fare ingrassare.

Il punto è che senza le dovute precauzioni dietetiche quello che in genere è un eccellente alleato delle diete dimagranti si può trasformare in una vera e propria bomba calorica.

Diciamo che queste precauzioni cominciano già prima di mangiarlo, lo yogurt, nel senso che già al supermercato bisogna sapere quale scegliere. Occorre infatti dare la preferenza agli yogurt con zero grassi e bisogna anche fare bene attenzione alla lista degli ingredienti riportata sulla confezione.

Leggere bene l’etichetta è infatti il primo passo per evitare spiacevoli sorprese con la bilancia.

Un errore che commettiamo tutti quanti spesso e volentieri, anche, è non fare caso alle porzioni. Bisogna sapere con esattezza quanto pesano i vasetti di yogurt che consumiamo e regolarci di conseguenza.

Un’altra buona regola è cercare di evitare delle aggiunte extra al nostro yogurt, per quanto siano golose e apparentemente irrinunciabili: quindi niente miele, niente cereali, niente frutta secca. Solo yogurt, dunque, e senza esagerare.

LEGGI ANCHE:  Cinque o sei cose che dovresti sapere sui cibi industriali

Perché si sa, chi vuol essere bello (o sano, in una certa misura le due cose possono coincidere) deve essere disposto a soffrire e quindi a sopportare qualche rinuncia.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...