Sei fratelli olandesi liberati dalla polizia. Erano tenuti prigionieri “in attesa della fine del mondo”

Un 58enne dei Paesi Bassi è stato arrestato dalla polizia pochi giorni fa con l’accusa di aver tenuto prigionieri per nove anni nella cantina della sua fattoria sei tra fratelli e sorelle, “in attesa della fine del mondo”.

Secondo il britannico Guardian, il gruppo di giovani reclusi è stato scoperto nella provincia nordorientale di Drenthe.

L’angosciosa e strana situazione è venuta alla luce quando uno dei prigionieri, il più vecchio dei sei, un venticinquenne, si è fermato al bar del paese e lì, dopo aver bevuto cinque birre di fila, si è sfogato col proprietario, tale Chris Westerbeek.

Westerbeek ha raccontato che il ragazzo appariva “confuso” e che “era scarmigliato e aveva i capelli lunghi. Abbiamo cominciato a parlare e lui mi ha raccontato che era scappato in cerca di aiuto e che non era mai stato a scuola. A quel punto abbiamo chiamato la polizia…”.

Il ragazzo ha detto che lui e i suoi fratelli e sorelle più giovani volevano “mettere fine al modo in cui vivevano”. Non è chiaro per quanto tempo i sei siano rimasti isolati dal mondo nella cantina della fattoria, ma il ragazzo ha detto che erano ben nove anni che non metteva piede all’esterno.

I sei hanno raccontato alla polizia che il 58enne poi arrestato era il loro padre, ma pare che non sia così. Non è neppure chiaro che fine abbia fatto la madre dei sei. La polizia olandese sta seriamente considerando l’ipotesi che possa essere morta e che il suo corpo possa essere stato seppellito nella proprietà, ma al momento si tratta di una mera congettura.

La polizia di Drenthe ha confermato che in cantina erano tenute prigioniere sei persone e che il 58enne Josef B. è stato arrestato dopo aver rifiutato di collaborare alle indagini.

LEGGI ANCHE:  Sindrome di Down: questa coppia è prova che l'amore non ha limiti

La polizia ha anche fatto sapere che l’uomo non è il padre dei sei ragazzi, ma si è rifiutata di precisare quale sia la precisa natura della relazione tra i giovani e l’uomo arrestato.

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...