Sformato al torroncino: morbidissimo e raffinato dessert da fine pasto

bozza automatica 1

Lo sformato al torroncino è una vera delizia per concludere con raffinatezza un ritrovo in questo periodo di feste.
Morbidissimo e delicato, la sua consistenza soda e compatta accompagna l’affondo del cucchiaio in una morbidezza unica, che si scioglie letteralmente sul palato per regalare sensazioni uniche alle papille gustative.
Per una resa più leggera, potete sostituire la panna con il latte, ma badate che il vostro dolce perderà un po’ di cremosità, senza variare di sapore. Decidete voi se preparare un unico grande stampo e ricavare poi le singole fette, o se approntare tante singole porzioni in contenitori più piccoli e modo dose.
L’unica pecca di questo dessert risiede nei tempi di assestamento: deve prima raffreddarsi a temperatura ambiente, per poi trascorrere una notte intera in frigo, ma l’attesa sarà ampiamente ripagata dalla golosità di questo dessert!

Curiose? Iniziamo!

bozza automatica 1

Sformato al torroncino: ingredienti e preparazione

Per questa ricetta procuratevi:

  • panna liquida, 480 g
  • uova, 5 grandi
  • zucchero, 5 cucchiai + 5 per il caramello
  • torrone morbido, 280 g

Preriscaldate il forno a 180°. Tenete a portata di mano gli stampini o il formato unico.
Con una forchetta, lavorate il torrone per ammorbidirlo completamente. A parte sbattete le uova con le fruste elettriche, unendo pian piano lo zucchero. Quando il composto risulta chiaro e spumoso, inserite poco a poco il torrone e amalgamatelo bene
Senza mettere di mescolare, versate la panna e uniformate perfettamente il tutto.
Preparate, ora, il caramello facendo sciogliere lo zucchero in un pentolino, a fiamma dolcissima. Trasferitelo sul fondo degli stampini e ricoprite con il composto di uova, panna e torrone.
Infornateli, ma prima, posizionateli all’interno di una grande teglia colma di acqua per i suoi 2/3. In questo modo i vostri flan cuoceranno in una sorta di bagnomaria. Dopo 25 minuti fate la prova stecchino, se asciutti estraeteli, altrimenti proseguire per altri 5 minuti ancora.
Sfornateli e lasciateli raffreddare a temperatura ambiente, poi riponeteli in frigorifero per una notte intera.
L’indomani sono pronti all’assaggio.
Buon appetito!

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...