Shampoo solido alle alghe fatto in casa: per ottenere capelli folti e morbidi

sapone shampoo allortica fatto in shampoo sapone alle alghe

Shampoo solido alle alghe fatto in casa: per capelli folti e morbidi

Oggi non non vi proponiamo una ricetta da degustare bensì la ricetta per creare in casa uno shampoo alle alghe, che renderà i vostri capelli così morbidi e luminosi che non farete altro d’ora in poi che creare questa miscela favolosa. Vediamo ora tutto l’occorrente con il quale dovete organizzarvi per provare a creare lo shampoo per i vostri capelli.

Shampoo solido alle alghe fatto in casa

Proprietà dello Shampoo

L’alga è  utilizzata in molti campi, in particolare oggi parliamo di come viene usata per la cura dei capelli e del cuoio capelluto.

Questi organismi eucarioti antichissimi sono in grado di purificare la pelle della cute del cuoio capelluto.

Ottima per eliminare tossine ed eccessi di sebo. In questa particolare ricetta viene utilizzato per dare una forma rotonda al sapone, un tubo di patatine Pringles. Il consiglio dopo il loro utilizzo è quello di sciacquare i capelli con acqua e aceto di mele per ripristinare il giusto ph della pelle.

Shampoo solido alle alghe fatto in casa: per capelli folti e morbidi

Ingredienti:

– 300g di olio di oliva
– 195g di olio di cocco
– 50g di olio di riso
– 55g di olio di ricino
– 87g di soda caustica
– 180g di decotto di alghe (realizzato con un cucchiaio di polvere di alghe e acqua)
– 10ml di fragranza o olio essenziale a scelta

Procedimento 

Prendiamo un pentolino e versiamo al suo interno 250 ml di acqua e un cucchiaio abbondante di alghe in polvere ( che troverete facilmente in erboristeria). Ora accendete il fuoco dopo aver mescolato con cura, quando bolle spegnete e lasciate completamente raffreddare. Mentre il composto raffredda, prendete il tubo delle Pringles che utilizzerete come stampo. Controllate se il fondo è in alluminio, se così fosse deve essere tagliato via e sostituito con il coperchio rivestito di pellicola da cucina.

LEGGI ANCHE:  Ecco i sintomi indicano che hai la glicemia alta: impara a riconoscerli

Foderate poi tutto il contenitore con la pellicola da cucina facendo attenzione a chiudere bene tutto perchè il composto potrebbe fuoriuscire essendo caldo. Ovviamente lasciate l’altro lato libero per poter colare il liquido che formerà il sapone. Se non volete questo procedimento è possibile usare i pirottini in alluminio come formine.

Poi in una ciotolina versiamo 300 g di olio di oliva, un’altra con 195g di olio di cocco, poi ancora 55 g di olio di ricino e 50 g di olio di riso in altre due ciotoline più piccole. Unite il tutto in un contenitore con beccuccio e mescolate il tutto con cura.

A questo punto è necessario preparare la soluzione caustica, ma per maneggiarla è necessario indossare occhiali protettivi e guanti da lavoro. Pesate poi 87g di soda caustica con una bilancia da cucina elettronica, aggiungiamo 180g decotto di alghe, preparato precedentemente. Mescolate tutto con molta cura fino a quando non si sarà sciolto tutto.

Ora versiamo la soluzione caustica ancora calda negli oli preparati prima, mescoliamo finchè il calore non ha sciolto completamente l’olio di cocco. Adesso frulliamo tutto con un mixer. Infine aggiungiamo una fragranza o degli oli essenziali. I più adatti sono quelli di vaniglia, limone e lavanda, ma ovviamente potete mettere quelli che più vi piacciono.

Versiamo così il sapone appena preparato nello stampo. E’ necessario ora non muovere lo stampo e lasciare raffreddare per 24 ore. Passato questo tempo verificate che il sapone sia completamente solido e tiratelo fuori dallo stampo. Poi aiutandosi con un coltello da cucina, tagliate le saponette con uno spessore di circa 3 cm. Se volete potete poi personalizzare la superficie utilizzando uno stampino, premendolo e marchiandola. Ora le saponette devono stagionare per almeno 40 giorni.

 

Seguici su google news!
Potrebbe interessarti anche...